DOMENICA 04 SETTEMBRE 2016, 001:56, IN TERRIS

MIGRANTI: LA TURCHIA RISPETTERA' GLI ACCORDI MA CHIEDE LA LIBERALIZZAZIONE DEI VISTI

E' quanto espresso dal ministro turco per gli affari europei al termine della riunione dei ministri degli Esteri europei a Bratislava

MILENA CASTIGLI
MIGRANTI: LA TURCHIA RISPETTERA' GLI ACCORDI MA CHIEDE LA LIBERALIZZAZIONE DEI VISTI
MIGRANTI: LA TURCHIA RISPETTERA' GLI ACCORDI MA CHIEDE LA LIBERALIZZAZIONE DEI VISTI
La Turchia continuerà ad applicare l'accordo raggiunto con l'Ue per il contenimento dei flussi migratori, ma non si assumerà alcun nuovo impegno fino a quando non ci sarà la liberalizzazione dei visti per i cittadini turchi che si vogliono recare nei Paesi membri della Comunità Europea. E' quanto espresso dal ministro turco per gli affari europei Omer Celik al termine della seconda e ultima giornata di riunione dei ministri degli Esteri europei a Bratislava, in Slovacchia.

Una buona notizia per la diplomazia internazionale, considerando il fatto che, nelle scorse settimane, diversi esponenti del governo turco avevano minacciato di far saltare l'accordo se non ci fosse stata al più presto al liberalizzazione. L'accordo prevede, tra le altre cose, che l'Ue eroghi 3 miliardi di aiuto al governo turco per l'emergenza rifugiati.

Un tema, quello del flusso di migranti dal nord Africa e dalla vicina Siria, che sarà tra quelli posti sul tavolo dei colloqui che l'Alto rappresentate Ue, Federica Mogherini, avrà con le autorità turche venerdì prossimo ad Ankara. Le relazioni tra Ankara e Bruxelles sono divenute più fragili in seguito al fallito di colpo di Stato dello scorso 15 luglio e alle successive purghe decise da Erdogan che hanno colpito migliaia di cittadini.

“Siamo riusciti ad accompagnare la Turchia – ha dichiarato Mogherini, a capo della diplomazia europea – in modo che lo stato di emergenza stabilito sia compatibile con l’adempimento dei propri impegni a tutti i principi e ai valori del Consiglio d’Europa. Tra l’altro, anche ai principi e ai valori dell’Ue, essendo un paese candidato”. Se Bruxelles chiede alla Turchia lo stop al giro di vite del capo di Stato contro gli oppositori, dal canto suo la Turchia chiede che i propri cittadini possano viaggiare in Europa senza bisogno di visti. "Il messaggio principale che tutti condividiamo è prima di tutto un forte impegno al dialogo: parlare meno dell'altro e più tra di noi", ha concluso Mogherini, aggiungendo che l'impegno per il rispetto degli accordi c'è, ma restano ancora delle divergenze.

"Dialogo aperto" è stata la parola chiave anche degli altri ministri intervenuti a Bratislava. Miroslav Lajcak, ministro degli Esteri della Slovacchia (Paese che detiene la presidenza di turno semestrale dell'Ue), ha dichiarato che quando la scorsa settimana ha visitato Ankara ha provato una sensazione di "emozione molto forte" per il fatto che "che l'Ue ha reagito in ritardo". "Non è normale che dopo un fallito colpo di stato, invece che avvicinarsi...ci sia frustrazione reciproca", ha affermato Lajcak in apertura del vertice. Il Commissario Ue all'Allargamento, Johannes Hahn (anche lui presente al vertice in Slovacchia) ha definito la Turchia un "vicino essenziale": "Dal momento che la Turchia è in una situazione politica difficile a livello interno...è importante mantenere i colloqui e restare in contatto", ha concluso.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Un frame del film
CINEMA

"Augustine", la vita di Sant'Agostino diventa un film

Grande produzione internazionale tra Algeria e Tunisia diretta da Samir Seif
Il sindaco di Cerignola, Franco Metta
CERIGNOLA

Il Sindaco ai malavitosi: "Siete quattro vigliacchi"

Su Facebook la video-denuncia: "Non vi lasceremo questa città, combatteremo fino alla fine"
Olimpiadi 2018 in Corea del Sud
OLIMPIADI 2018

La Corea del Nord cancella i sopralluoghi al Sud

Kim Jong-un annuncia una parata militare l'8 febbraio
Il cantante Bob Dylan
TOUR ITALIANO

Dylan annuncia tre nuove date dopo il tutto esaurito

Genova, Jesolo e Verona le tappe. Biglietti già in vendita
La linea 80 di Milano
MILANO

Aggredito sul bus da adolescenti, reagisce e ne accoltella uno

Il ferito, un 17enne, non è in pericolo di vita
Un particolare dell'arazzo di Bayeux
ELISEO

Dopo 950 anni l'arazzo di Bayeux potrebbe lasciare la Francia

Ritrae la Battaglia di Hastings e racconta la conquista normanna dell'Inghilterra
Un messaggio di posta certificata (Pec)
CODICE DELLA STRADA

Novità: le multe arriveranno via mail

Qualora non fosse possibili, arriverà per posta ordinaria
Grillo e Di Maio
GRILLO - DI MAIO

Appello ai gruppi in caso di scofitta alle elezioni

Il candidato premier del M5S: "No a spartizioni di poltrone o di potere, ma soluzioni concrete ai problemi del Paese"
L'hot spot di Lampedusa
LAMPEDUSA

Migranti: sassaiola contro le forze ordine

Ferito un carabiniere alla testa
Eugenio Scalfari e Carlo De Benedetti

La 'Repubblica' degli stracci

Volano gli stracci tra il fondatore Eugenio Scalfari e l’ex editore Carlo De Benedetti del quotidiano...
Mark Zuckerberg
RIVOLUZIONE FACEBOOK

Zuckerberg argina le fake: "Gli utenti decideranno le fonti migliori"

Grandi cambiamenti per il social: "Cambia il news feed: meno notizie ma più qualità"
STATI UNITI

Un anno di Trump

Dalla flat tax all'incontro col Papa, dalla Corea al Russiagate fino a Gerusalemme: 12 mesi da Tycoon