MARTEDÌ 04 AGOSTO 2015, 19:00, IN TERRIS

MIGRANTI: DUEMILA MORTI IN MARE DALL'INIZIO DELL'ANNO

Lo denuncia l'ultimo rapporto dell'Organizzazione internazionale per la migrazione

HORTENSIA HONORATI
MIGRANTI: DUEMILA MORTI IN MARE DALL'INIZIO DELL'ANNO
MIGRANTI: DUEMILA MORTI IN MARE DALL'INIZIO DELL'ANNO
Una trappola mortale, così potrebbe essere definito il Mediterraneo che dall'inizio del 2015 ha fatto quasi 2000 vittime. Lo denuncia oggi l'Organizzazione internazionale per la migrazione (Oim), secondo cui nello stesso periodo dello scorso anno erano morti 1.674, mentre in tutto il 2014 il bilancio era di 3.279. La maggior parte di loro ha perso la vita nel canale di Sicilia, nella traversata che collega la Libia all'Italia e dove le imbarcazioni inadatte alla navigazione, aumentano la probabilità che si verifichino tragedie in mare.

Se guardando i dati possiamo dire che Grecia e Italia hanno accolto quest'anno lo stesso numero di arrivi sulle coste, ben diverso però è il bilancio delle vittime: 1930 i migranti che cercavano di raggiungere il Bel Paese e non ce l'hanno fatta, 60 mentre tentavano di approdare sulle coste greche. E' evidente che la rotta diretta verso l'Italia sia decisamente più pericolosa.

"E' inaccettabile - ha commentato il direttore generale dell'Oim, William Lacy Swingche - che nel 21mo secolo gente in fuga da conflitti, persecuzioni, miseria e degrado delle terre agricole debba sopportare tali terribili esperienze nei paesi di provenienza, per non parlare di quelle lungo le rotte, per poi morire alle porte dell'Europa".

Sebbene l'emergenza migrazione non si possa dire conclusa, ma anzi forse solo all'inizio di un lungo processo, è importante anche sottolineare i successi che si sono registrati negli ultimi mesi. I soccorsi nel Mediterraneo sono sicuramente aumentati, e questo si deve anche all'operazione Triton che può contare su più imbarcazioni garantendo un più ampio pattugliamento delle acque. Se il bilancio delle vittime si aggira intorno ai 2000 morti, quello delle persone salvate è di circa 188 mila persone.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
Il Papa con alcuni migranti
CONVEGNO

Chiese unite contro la xenofobia

Da domani vertice ecumenico in Vaticano