SABATO 11 AGOSTO 2018, 21:05, IN TERRIS


MIGRANTI

Merkel-Sanchez, intesa sull'equa distribuzione

Vertice in Andalusia fra la cancelliera tedesca e il premier spagnolo: "Migliorare il dialogo col Marocco"

REDAZIONE
Angela Merkel e Pedro Sanchez
Angela Merkel e Pedro Sanchez
L

inea d'azione comune fra Germania e Spagna sulla questione migranti. Una linea condivisa sul punto dell'equa distribuzione delle quote e, di conseguenza, una strategia comunitaria da proporre all'unisono al prossimo eurosummit, previsto in Austria. Non un caso, forse, dal momento che proprio nel Paese austriaco il tema dell'immigrazione risulta più che attuale, specie nell'ultimo anno. Dal vertice a due fra la cancelliera tedesca Angela Merkel e il premier spagnolo, Pedro Sanchez, è emerso un piano di manovra sul quale entrambi si sono trovati d'accordo: la Spagna riprenderà i migranti già registrati che tentano di entrare in Germania attraverso l'Austria. Un'intesa che, già da oggi, è entrata in vigore.


Sanchez: "Ridurre la disuguaglianza"

Un approccio che, da un lato, soddisfa Angela Merkel, da tempo in attesa di accordi bilaterali con Spagna, Grecia e Italia per fermare la migrazione "secondaria" in Germania; dall'altro, positivo per la Spagna che, in tal modo, vuole rinnovare i suoi propositi comunitari, mantenendo la linea già mostrata da Sanchez con l'intervento sul caso Aquarius: "Quattordici chilometri separano le coste della Spagna, e di conseguenza dell’Europa, da quelle del Nord Africa - ha detto Sanchez in conferenza stampa -, ma c’è una distanza infinitamente maggiore in termini di sviluppo. Ridurre la profondità di questo abisso di disuguaglianza deve essere uno dei compiti principali dell’Unione europea". Il riferimento di Sanchez è in particolare al Marocco: "Intensificare il dialogo e la cooperazione con i Paesi di origine e di transito... Stiamo discutendo con la Commissione europea per sbloccare una serie di risorse economiche che consentano al Marocco di essere molto più efficace nel controllo delle sue frontiere e delle partenze delle imbarcazioni dirette verso le coste spagnole".


Merkel: "Problema migranti risolvibile"

L'intesa raggiunta con la Spagna, la cancelliera tedesca spera di raggiungerla anche con la Grecia e l'Italia: "In teoria, un migrante non dovrebbe mai poter arrivare in Germania - ha detto Merkel a margine dell'incontro con Sanchez, riportata dallo 'Spiegel online' -. E questo non rispecchia la realtà". Per questo, afferma la cancelliera, i Paesi dell'Unione europea devono contribuire alla creazione di "un sistema di distribuzione equo e organizzare insieme i respingimenti". Per Merkel non si tratta di un problema irrisolvibile, a patto che il lavoro venga affrontanto "in spirito di partnership".

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
TURCHIA

Terremoto magnitudo 5.5, nessuna vittima

Colpita la provincia di Denizli, danneggiate alcune case in legno
Nicola Zingaretti

Noblesse oblige

Appena eletto a Segretario nazionale del Partito Democratico, su Nicola Zingaretti immediatamente un settimanale...
La stretta di mano fra i due presidenti
USA

Trump riceve Bolsonaro, intesa a Washington

Primo faccia a faccia fra i due presidenti: commercio, Venezuela e Nato al centro dei colloqui
Lorenzo Orsetti
SIRIA

Recuperato il corpo di Lorenzo Orsetti

Lo conferma suo padre. Il combattente italiano in un video: "Rifarei questa scelta cento volte"
La nave
MIGRANTI

Salvini: "Non è salvataggio, ma traffico esseri umani"

Così il vicepremier a proposito della "Mare Ionio", ancora al largo delle coste libiche
L'ambasciatore Usa Grenell
LO SCONTRO

Berlino e Washington ai ferri corti

Huawei e spese militari, rapporti tesi. Chiesta l'espulsione dell'ambasciatore Usa