GIOVEDÌ 18 AGOSTO 2016, 16:06, IN TERRIS

MERKEL: "IL FENOMENO DEL TERRORISMO ISLAMICO NON E' ARRIVATO CON I PROFUGHI"

Per la Cancelliera tedesca la risposta ai terroristi è impiegare più personale che abbia più possibilità di intervenire

DANIELE VICE
MERKEL:
MERKEL: "IL FENOMENO DEL TERRORISMO ISLAMICO NON E' ARRIVATO CON I PROFUGHI"
"Il fenomeno del terrorismo islamico dell'Isis non è ci è arrivato con i profughi ma lo avevamo anche prima". E' quanto affermato dalla cancelliera Angela Merkel durante un comizio elettorale a Neustrelitz, in Meclemburgo, secondo quanto riferito dall'agenzia Dpa. Per la cancelliera il sempre più abbondante flusso migratorio non ha nessun legame con il terrorismo islamico dell'Isis, infatti questo era presente in Europa anche prima che la crisi migratoria assumesse le proporzioni attuali.

Il comizio si è svolto in vista delle elezioni che si terranno il 4 settembre nel Land dell'est della Germania e dopo che, il mese scorso, quattro attacchi compiuti da stranieri hanno causato dieci morti e molti feriti (tre attentatori erano profughi e in due casi simpatizzanti dell'Isis).

"Più personale e più possibilità di intervenire", è la risposta proposta dalla cancelliera in linea con il pacchetto-sicurezza presentato la settimana scorsa dal ministro dell'Interno Thomas de Maizère annunciando l'assunzione di migliaia di poliziotti e altre forze di sicurezza, oltre a espulsioni accelerate per profughi pericolosi e maggiore videosorveglianza.

"Dobbiamo costantemente e permanente adeguare le nostre cose attraverso la digitalizzazione, i social media, il cosiddetto Darknet", ha detto ancora la cancelliera riferendosi esplicitamente al comparto di internet dove il killer di Monaco ha acquistato la pistola con cui il mese scorso ha ucciso nove persone vicino a un centro commerciale del capoluogo bavarese. "Ciò che prima era videosorveglianza, a breve sarà ad esempio riconoscimento dei volti" attraverso software, ha detto ancora Merkel sottolineando un altro aspetto del pacchetto-sicurezza.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Papa Francesco saluta i fedeli in Cile
PAPA IN CILE

"Siete privi di libertà non della dignità"

Testo integrale del saluto del Pontefice alle detenute del Carcere Femminile di Santiago del Cile
Milano, i Vigili del fuoco sul luogo della tragedia
TRAGEDIA SUL LAVORO

Milano, tre operai morti intossicati in fabbrica

Si aggrava il bilancio dell'intossicazione nello stabilimento metalmeccanico: gravissimo il quarto lavoratore
Una delle chiese assaltate in Cile
CILE

Scontri e chiese assaltate: proteste per la visita del Papa

Carabinieri aprono gli idranti contro la "Marcia dei poveri", date alle fiamme altre tre parrocchie
Murdoch con l'ex moglie
USA

Il Wsj: l'ex lady Murdoch era una spia cinese

Gli 007 americani avrebbero messo in guardia Jared Kushner su Wendi Deng
SANITÀ

Allarme vaccini: i centri sono in tilt

Crisi dovuta alla legge sull'obbligo e all'assenza di personale. E prosegue la polemica politica
Il presidente Erdogan
VATICANO

Erdogan in udienza dal Papa

Confermata la visita del presidente turco il 5 febbraio
Papa Francesco celebra la Santa Messa al Parco O'Higgins di Santiago del Cile Photo © Vatican Media
PAPA IN CILE

"Lavorare per la pace e la riconciliazione"

Il Pontefice al Parco O'Higgins di Santiago cita Neruda: "La speranza è sradicamento...
Papa Francesco celebra la Santa Messa al Parco O'Higgins di Santiago del Cile Photo © Vatican Media
PAPA IN CILE

"No al consumismo tranquillizzante"

Il testo integrale dell'omelia del Pontefice durante la Messa al Parque O'Higgins