SABATO 18 LUGLIO 2015, 10:41, IN TERRIS

MASSACRO A NORD DI BAGHDAD, ALMENO 100 MORTI IN UN ATTACCO KAMIKAZE

Gli uomini dell'Isis hanno colpito in una zona commerciale della città sciita di Khan Badi. Tra le vittime 15 bambini

FRANCESCO VOLPI
MASSACRO A NORD DI BAGHDAD, ALMENO 100 MORTI IN UN ATTACCO KAMIKAZE
MASSACRO A NORD DI BAGHDAD, ALMENO 100 MORTI IN UN ATTACCO KAMIKAZE
Una carneficina così nell'area di Baghdad non si vedeva dai tempi del posto guerra del 2003, quando gli uomini di Al Qaeda devastavano a suon di ordigni interi quartieri della capitale irachena. Stavolta è l'Isis, la nuova frontiera del terrore, a firmare un massacro di almeno 100 vittime, tra cui 15 bambini, andato in scena venerdì sera a Khan Badi, cittadina a nord della metropoli. Il kamikaze ha fatto esplodere l'autobomba nel cuore della zona commerciale, che pullulava di gente uscita per gli acquisti in preparazione di Eid al-Fitr, la festa che in tutto il mondo musulmano segna la fine del Ramadan.

L'attentato, uno dei più gravi da quando l'Isis ha conquistate vaste zone del Paese, ha fatto crollare diversi edifici schiacciando sotto le macerie intere famiglie. Il gruppo jihadista ha fatto sapere che il kamikaze ha preso di mira i "negazionisti", come vengono chiamati gli sciiti dal gruppo sunnita, e che aveva tre tonnellate di esplosivo in auto: l'esplosione ha lasciato a terra un cratere largo cinque metri e profondo due.

"Ogni anno (nel Ramadan) c'è un attentato: siamo colpevoli di esser sciiti", ha detto sconsolato Abbas Hadi Saleh, un maggiorente locale. "E' l'attentato peggiore nella provincia di Diyala dal 2003". Una folla sconvolta si è riversata in strada e ha spaccato i finestrini delle auto in sosta per sfogare la rabbia. Si teme che il bilancio possa essere ancora più pesante, perché potrebbero esserci altri corpi sotto le macerie. Il governo di Diyala, una provincia mista di sciiti e sunniti già finita nel mirino jihadista, ha proclamato tre giorni di lutto e ha ordinato la chiusura di tutti i parchi fino al termine della festività per motivi di sicurezza.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Medico in corsia (repertorio)
SCIOPERO DEI MEDICI

A rischio 40 mila interventi chirurgici

Incrociano le braccia in 134 mila. Lorenzin: "Sono al loro fianco"
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
prostitute
PROSTITUZIONE

Cisl Campania contro la tratta

Una conferenza a Napoli per promuovere strumenti di contrasto al fenomeno
Donald Trump
ATTACCO A NEW YORK

Trump: "Pene più severe per i terroristi"

Appello al Congresso: "Sistema lassista. Urgenti riforme sull'immigrazione"
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015