MERCOLEDÌ 29 LUGLIO 2015, 19:00, IN TERRIS

MAROCCO SCOSSO DAL FENOMENO DELLE GANG GIOVANILI

Polizia in allarme dopo gli ultimi episodi di violenza. Le bande sono formate da ragazzi di buona famiglia

AUTORE OSPITE
MAROCCO SCOSSO DAL FENOMENO DELLE GANG GIOVANILI
MAROCCO SCOSSO DAL FENOMENO DELLE GANG GIOVANILI
Il Marocco è scosso dal fenomeno delle baby gang, giovani armati di coltello e machete che aggrediscono persone inermi, spesso per rapinarle ma anche solo per esercitare una violenza gratuita. Il problema è che, come ha accertato la polizia di Rabat, a formare queste bande non sono ragazzini di periferia ma studenti di istituti superiori, alcuni dei quali con ottimo rendimento scolastico. La autorità si stanno interrogando su questa situazione, chiedendosi quale tipo di disagio interiore spinga tanti giovani di buona famiglia a delinquere, laddove, spesso, sono spesso la fame e la povertà a spingere i teenager marocchini tra le braccia del crimine.

Ma, come sottolinea oggi il sito Yabiladi, queste improvvise e inspiegabili esplosioni di gratuita violenza non sembrano interessare troppo i media che si limiterebbero soltanto a riferire degli episodi di microcriminalità, senza spiegare o cercare di interpretarle o comunque mostrare particolari preoccupazioni. Probabilmente in questo molto deve essere attribuito all'impegno delle forze di sicurezza nazionali nella lotta quotidiana al terrorismo islamico, che, con centinaia di arresti, si cerca di disinnescare già al suo primo manifestarsi.

C'è poi da aggiungere che la cosa veramente difficile è prevenire questi episodi perché le azioni delle gang sono totalmente al di fuori di uno schema. Per cui, se l'altro giorno ad essere stati rapinati (e feriti hanno tentato di resistere) sono stati dei bagnanti, in altre circostanze il bersaglio sono stati i passeggeri di un autobus, spogliati di portafogli e telefoni cellulari.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
INCENDIO ALLA GRENFELL TOWER

Al via inchiesta a 6 mesi dalla strage

Il 14 giugno, 71 persone sono morte nel rogo divampato nell'edificio popolare di 24 piani
Uno scatto della mostra
FOTOGRAFIA

Il Salento di inizio '900 negli scatti di Palumbo

Al Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari di Roma la mostra "Visioni del Sud"
Incendi in California
INCENDI IN CALIFORNIA

In fiamme un'area più grande di New York

L'incendio, ormai esteso per circa 700 chilometri quadrati, è divampato lo scorso 4 dicembre
L'intervento dei Vigili del Fuoco al Port Authority Bus Terminal di New York
VIDEO

Il momento dell'esplosione al Port Authority di New York

Le immagini della deflagrazione riprese dalle telecamere di sicurezza del tunnel
Minore sul web
PEDOPORNOGRAFIA

Il 53% delle vittime ha 10 anni o meno

L'allarme è contenuto nell'ultimo rapporto dell'Unicef su web e minori
Le urne del sorteggio di Champions League
CHAMPIONS LEAGUE

Agli ottavi sarà Juve-Tottenham e Shakhtar-Roma

Real Madrid vs Paris Saint Germain e Chelsea vs Barcellona i big match
Incidente stradale a Lecce
OMICIDIO STRADALE

Ubriaco al volante travolge uno scooter: un morto

Il conducente della Bmw 320 è un 35enne di nazionalità bulgara