DOMENICA 10 FEBBRAIO 2019, 19:39, IN TERRIS

SPAGNA

Madrid, la destra insorge contro Sanchez

In piazza 40 mila spagnoli, critici sull'apertura al dialogo con gli indipendentisti catalani. Settimana decisiva per il governo

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Manifestanti in piazza a Madrid
Manifestanti in piazza a Madrid
N

on direttamente in Catalogna ma, per vie traverse, la nuova ondata di manifestazioni in Spagna poggia sulla discussione sempreverde sull'indipendenza della regione e i suoi risvolti su Madrid. Un tema preso a cuore dai movimenti di destra che, in giornata, hanno rimepito le piazze della capitale spagnola per manifestare contro l'atteggiamento del governo Sanchez sul tema, arrivando a inneggiare alle elezioni anticipate e paelsando la loro opposizione nei confronti dei partiti indipendentisti catalani e a qualsiasi concessione nei loro ocnfronti. I numeri non sono certi: 200 mila partecipanti secondo gli organizzatori, 45 mila secondo la Questura. Di sicuro, qualche decina di migliaia hanno occupato le vie di Madrid, in quella che è stata il primo vero atto di protesta nei confronti del governo socialista di Pedro Sanchez, dopo otto mesi dalla costituzione del suo esecutivo.


La protesta

Nel mirino dei manifestanti non finisce solo il governo Sanchez ma il suo tentativo di apertura al dialogo con i movimenti indipendentisti catalani, logica stigmatizzata con roza dai partiti di destra come Ciudadanos e Vox. Non è un mistero che, dopo il caos dello scorso anno seguito alla dichiarazione d'indipendenza della Comunità autonoma da Madrid, dichiarata dall'allora presidente Carles Puigdemont, i rapporti fra governo e Parlament siano per forza di cose ancora tesi. Ed è su questo aspetto che i manifestanti hanno fatto leva, accusando il capo del governo di voler spingere la Spagna verso una negoziazione che la priverebbe di una delle sue componenti essenziali: "La Spagna non è negoziabile" è stato uno degli slogan principali e, al fianco dei partiti della destra, in piazza si è vista anche qualche personalità del mondo culturale come Mario Vargas Llosa, Premio Nobel peruviano, e Manuel Valls, candidato sindaco di Barcellona (oltre che primo ministro di Francia).


Situazione complessa

A ogni modo, i colloqui messi sotto accusa sarebbero tutt'altro che a buon punto. Secondo il vicepremier Carmen Calvo, infatti, i gruppi indipendentisti sui quali Sanchez poggia in parte la sua stretta maggioranza in Parlamento, avrebbe respinto la soluzione offerta dal governo sulla mediazione e, ora come ora, la deriva sarebbe quella di una richiesta di nuovo referendum per la Catalogna la quale, certamente, incontrerebbe il dissenso del governo che, a sua volta, potrebbe risultare una decisione chiave in vista del voto sulla legge di Bilancio previsto per mercoledì, il quale a quel punto potrebbe non ricevere il sostegno dei partiti in questione e far seriamente vacillare la posizione di Sanchez, oltre alla stessa legge. Il tutto in un momento particolarmente teso visto che, martedì, inizierà il processo nei confronti di 12 membri dell'ex Parlament (tra i quali il vice di Puigdemont, Oriol Junqueras, il maggior leader dell'allora governo ad aver accettato la detenzione). Tutti rischiano fino a 25 anni di carcere, con l'accusa di ribellione e utilizzo improprio di fondi pubblici.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il luogo dell'agguato
BELMONTE MEZZAGNO | PALERMO

Assassinato il fratello di un boss di mafia

La faida ha già portato a due morti ammazzati e a un tentato omicidio in un anno
I vescovi in Kenya durante una celebrazione press il santuario mariano di Subukia, ottobre 2019 - Foto © ACI Africa
CHIESA IN USCITA

Kenya, i vescovi dicono basta alla corruzione

L'appello di purificazione dall'illegalità nella Quaresima. Il problema? Il tribalismo
L'autosalone di Ginevra
CORONAVIRUS

Annullato il Salone dell'Auto di Ginevra

Primo caso in Lituania: è una donna tornata da Verona il 24 febbraio scorso
Sun Yang
NUOTO

Doping, il Tas stanga Sun Yang: 8 anni di squalifica

Il nuotatore cinese, campione olimpico in carica nei 400 stile libero, avrebbe distrutto la provetta di un controllo antidoping
SPAZIO

La stella Betelgeuse brilla di nuovo

Dal 2019 è impallidita perdendo circa il 36% della sua luminosità
Un bambino siriano approdato sull'isola di Lesbo - Foto © Giorgos Moutafis per Reuters
EMERGENZA UMANITARIA

Nei campi profughi i bambini siriani muoiono di freddo

Un dramma senza precedenti. Polemiche sul silenzio internazionale
ECONOMIA

Ecco l'effetto del coronavirus sulle Borse

Lo spread tra Btp e Bund ha toccato un picco di 182,7 punti base per poi ripiegare a 176 punti.
Lavoratori stranieri
RAPPORTO CNA 2019

In Italia 600mila imprese condotte da lavoratori immigrati

Sono un decimo di tutte le aziende registrate presso le Camere di Commercio nazionali
TRASPORTO AEREO

Alitalia, cigs per 3.960 dipendenti: pesa anche epidemia coronavirus

La compagnia nelle scorse ore è stata informata che su due voli del 17 febbraio ha viaggiato un passeggero con patologia...
UAE Tour
EMIRATI ARABI

Cancellate due tappe di ciclismo: 2 italiani positivi al virus

Primo contagio in Nigeria: è italiano. Primo caso in Olanda: è stato in Italia. Hyundai chiude in Corea del Sud
La Finanza sul luogo del blitz
L'AQUILA

Avezzano, maxi operazione antidroga: 10 arresti

Impegnati oltre 100 finanzieri: perquisiti 12 locali e sequestrate varie autovetture
Jeanine Áñez
FONDAZIONE JUBILEO

Bolivia: "Elezioni libere, pulite e trasparenti"

"Tu voto cuenta": la campagna in vista delle presidenziali post Maduro del 3 maggio
Carabinieri
MESSINA

Colpo al clan dei Barcellonesi: 59 arresti

Il clan imponeva estorsioni in tutta la provincia ma nessuno ha mai denunciato
Mezzi militari turchi
MEDIO ORIENTE

Siria, soldati turchi massacrati in un raid

Escalation in corso nel Paese: almeno 29 militari di Ankara uccisi da una serie di attacchi delle forze di Assad
Coronavirus

Gli effetti collaterali (politici) del coronavirus

Il Governo ha affrontato l’emergenza del Coronavirus venendo da un periodo abbastanza turbolento di polemiche...
Mascherina
L'EPIDEMIA VISTA DAI BAMBINI

"Dobbiamo mettere quelle buffe mascherine?"

Il racconto di un'allieva della prima media: "Sono preoccupata soprattutto per i mei nonni"