DOMENICA 10 MAGGIO 2015, 12:30, IN TERRIS

MACEDONIA, SCONTRI CON GRUPPI ARMATI AL CONFINE CON IL KOSOVO: ALMENO 5 MORTI

Sull'identità e la provenienza degli uomini armati non si hanno particolari

CLAUDIA GENNARI
MACEDONIA, SCONTRI CON GRUPPI ARMATI AL CONFINE CON IL KOSOVO: ALMENO 5 MORTI
MACEDONIA, SCONTRI CON GRUPPI ARMATI AL CONFINE CON IL KOSOVO: ALMENO 5 MORTI
La tensione è salita pericolosamente in Macedonia, dove da stamane ingenti forze di polizia cercano di neutralizzare un gruppo armato di 70-80 uomini infiltratisi in un quartiere periferico di Kumanovo, città del Nord del Paese balcanico al confine con Serbia e Kosovo, nascondendosi in case disabitate e edifici diroccati.Negli scontri a fuoco - i rivoltosi hanno attaccato le forze dell'ordine con armi automatiche e bombe a mano - vi sarebbero stati finora cinque agenti morti e 30 feriti, come riferito in serata dalla tv privata Telma. Le vittime sarebbero tre poliziotti e tre civili. Ma le autorità hanno fatto sapere che il bilancio ufficiale degli scontri verrà reso noto a operazione conclusa

Ci sarebbero vittime anche nel commando. Sull'identità e la provenienza degli uomini armati non si hanno particolari. Il portavoce del ministero dell'interno Ivo Kotevski si è limitato a dire che il "gruppo terroristico" è penetrato illegalmente in Macedonia da un non meglio precisato "paese vicino". A parere di molti si tratterebbe del Kosovo (a stragrande maggioranza di popolazione albanese), anche perchè un giornale di Pristina ha riferito oggi che negli scontri armati a Kumanovo sarebbero coinvolti anche cittadini kosovari. Gli incidenti di oggi arrivano a tre settimane dall'incursione di un gruppo armato di albanesi arrivati dal Kosovo, che hanno preso il controllo brevemente di un commissariato alla frontiera Nord macedone, reclamando la creazione di uno stato albanese sul territorio della Macedonia.

La popolazione della Macedonia, repubblica ex jugoslava con circa due milioni di abitanti candidata all'adesione all'Ue, è per il 25% di etnia albanese, per lo più di religione musulmana. La maggioranza è slava-ortodossa e incidenti e provocazioni a sfondo interetnico sono frequenti nel Paese. Nel 2001 la Macedonia fu sconvolta da un conflitto armato tra separatisti albanesi, appoggiati dagli indipendentisti del Kosovo (Uck), e forze governative che provocò centinaia di morti.In serata le operazioni di polizia nel quartiere 'Divo Naselje' di Kumanovo - a maggioranza albanese e nel quale si nascondono gli uomini armati - erano ancora in corso, e secondo testimoni numerosi abitanti impauriti fuggono dalle loro case o vengono evacuati dalle forze di polizia, presenti con centinaia di uomini, blindati e elicotteri.Sulla scia dei fatti di Kumanovo la Serbia, a sua volta confinante con il Nord della Macedonia, ha annunciato il rafforzamento delle truppe di guardia alla frontiera.Preoccupazione per gli scontri armati in Macedonia, suscettibili di destabilizzare la situazione nell'intera area balcanica, è stata espressa da Osce e Ue, che hanno lanciato appelli alla calma e alla prudenza.

Gli eventi a Kumanovo altro non fanno che aggravare ulteriormente la già critica situazione politica in Macedonia, candidata all'adesione Ue, dove da giorni migliaia di persone manifestano nella capitale Skopje e in altre città contro il governo conservatore e chiedono le dimissioni del premier Nikola Gruevski, accusato di aver ordinato intercettazioni su oltre 20 mila persone, in larga parte esponenti dell'opposizione, giornalisti, diplomatici, religiosi. Una grande manifestazione antigovernativa con vasta mobilitazione popolare è stata indetta per il 17 maggio prossimo.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il Papa incontra Acr
AZIONE CATTOLICA RAGAZZI

Il Papa: "Fissate l'obiettivo sulle periferie"

Udienza del Pontefice ad Acr: "Siate buoni fotografi della realtà che vi circonda"
Il cardinale Camillo Ruini
BIOTESTAMENTO

Card. Ruini: “Così si apre all’eutanasia”

Il porporato intervistato su Repubblica
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau
Paolo Gentiloni e Maria Elena Boschi in una foto d'archivio
BRUXELLES

Gentiloni difende il ministro Boschi

Il premier: "Ha chiarito, sarà candidata Pd"
Rahul Gandhi
INDIA

Rahul Gandhi è il leader del Partito del Congresso

Nipote di Indira, succede alla madre, l'italo-indiana Sonia
Il Muro del Pianto
GERUSALEMME

La Casa Bianca: "Il Muro del Pianto è parte di Israele"

Fonti dell'amministrazione: "Impensabile uno scenario diverso". Scontri e morti nella regione