GIOVEDÌ 02 APRILE 2015, 004:30, IN TERRIS

L'IRAN ALL'ONU: "NO AI RAID SAUDITI NELLO YEMEN"

Il vice ministro degli Esteri di Teheran ha chiesto al segretario generale della Nazioni Unite non permettere alla coalizione araba di bombardare ancora Sanaa

HORTENSIA HONORATI
L'IRAN ALL'ONU:
L'IRAN ALL'ONU: "NO AI RAID SAUDITI NELLO YEMEN"
E' stato l'Iran a chiedere al segretario generale Ban Ki Moon di "fare il possibile" per porre fine all'intervento militare in Yemen guidato dalla coalizione araba. La notizia è stata annunciata dalla stampa ufficiale della Repubblica Islamica e viene specificato che a margine della conferenza internazionale che si è tenuta ieri a Kuwait City, il diplomatico di Teheran, Amir Abdollahian ha voluto incontrare personalmente il politico sud coreano delle Nazioni Unite.

Il vice ministro iraniano degli Esteri ha ribadito che la soluzione migliore per lo Yemen è quella di non permettere ai paesi stranieri di intervenire nel conflitto: "L'opzione militare è destinata al fallimento".Intanto 25 dipendenti di uno stabilimento caseario di Hodaida sono morti in seguito all'esplosione dell'edificio. Le cause dell'incidente non sono ancora state accertate ma si teme che la struttura sia stata bombardata dai caccia della coalizione o dal lancio di un razzo di una caserman nelle vicinanze.

L'offensiva volta a fermare le forze sciite è stata chiamata "Decisive Storm", per la quale l'Arabia ha schierato 100 aerei da guerra e oltre 1500 truppe da terra. Il conflitto che sta distruggendo lo Yemen è stato al centro dei discorsi del summit della Lega Araba riunito a Sharm el Sheikh il 29 marzo, durante il quale è stato unanimemente approvata l'idea di creare una forza militare congiunta, con l'obiettivo di combattere i ribelli Houthi sostenuti dall'Iran. Secondo i funzionari egiziani, saranno schierati circa 40mila soldati scelti sostenuti dall'aviazione e dalle navi da guerra.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
prostitute
PROSTITUZIONE

Cisl Campania contro la tratta

Una conferenza a Napoli per promuovere strumenti di contrasto al fenomeno
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
INCENDIO ALLA GRENFELL TOWER

Al via inchiesta a 6 mesi dalla strage

Il 14 giugno, 71 persone sono morte nel rogo divampato nell'edificio popolare di 24 piani
Bashar al Assad e Vladimir Putin
SIRIA

Putin ordina il ritiro delle truppe

Il presidente russo: "Sconfitto il più agguerrito gruppo terroristico del mondo"