GIOVEDÌ 29 SETTEMBRE 2016, 002:00, IN TERRIS

LIBIA, SARRAJ APRE AD HAFTAR: "NESSUNO E' ESCLUSO NELLA RICONCILIAZIONE"

Il leader del Consiglio presidenziale: "Presto un nuovo governo. Vogliamo un'istituzione militare unita"

REDAZIONE
LIBIA, SARRAJ APRE AD HAFTAR:
LIBIA, SARRAJ APRE AD HAFTAR: "NESSUNO E' ESCLUSO NELLA RICONCILIAZIONE"
"Nel processo di riconciliazione nessuno è escluso, cerchiamo di riunire tutte le identità libiche e le loro correnti. Non sono in disaccordo con Haftar, quello che ci unisce è realizzare la stabilità". Parola del leader del Consiglio presidenziale Fayez al Sarraj, intervistato da France 24. "Non manca qualche disaccordo, ma vogliamo costruire un'istituzione militare unita, posta sotto una direzione e volontà politica".

Sarraj ha annunciato che nelle prossime settimane sarà presentato un nuovo governo. Il nuovo esecutivo una volta formato dovrà poi essere sottoposto al voto di fiducia del parlamento di Tobruk. Sarraj si è poi augurato che quanto accaduto due settimane fa nella Mezzaluna petrolifera, quando le forze del generale di Tobruk hanno preso il controllo dei porti, non si trasformi in una guerra civile, chiedendo che la protezione delle installazioni dipenda dal governo di accordo nazionale.

Sulla battaglia a Sirte ha sottolineato che "non c'è stato alcun ritardo", aggiungendo che "grazie al coraggio dei nostri combattenti e dei giovani sono state fatte molte cose e ancora poco resta da fare". In un'intervista ad un altro giornale, il quotidiano saudita asharq al-awsat, Sarraj ha dichiarato che "non opporrà alcun veto contro nessuna persona nella formazione del nuovo governo. La porta è aperta a tutti. Questo appello lo rivolgiamo a tutte le parti e a tutti i militari presenti nella scena libica".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"
Recep Tayyip Erdogan
CAOS GERUSALEMME

Erdogan al vetriolo: "Israele terrorista"

Il presidente turco apre il vertice dell'Oic: "La Città santa sia capitale della Palestina"