GIOVEDÌ 09 LUGLIO 2015, 18:40, IN TERRIS

EGITTO, GIRO DI VITE CONTRO LA STAMPA: 4 NUOVI ARRESTI

Per tre di loro sono scattate le manette per la copertura del trasporto delle salme di militanti dei Fratelli Musilmani uccisi da forze di sicurezza

HORTENSIA HONORATI
EGITTO, GIRO DI VITE CONTRO LA STAMPA: 4 NUOVI ARRESTI
EGITTO, GIRO DI VITE CONTRO LA STAMPA: 4 NUOVI ARRESTI
Sono già 18 i giornalisti finiti in carcere in Egitto in una fase segnata dalla repressione di gruppi islamisti e da una legge anti terrorismo che condiziona anche il diritto e il dovere di sapere. A questi vanno aggiunti altri 4 reporter arrestati proprio negli ultimi giorni. A riferirlo è il Comitato per la protezione dei giornalisti in un rapporto diffuso martedì. Tre degli arresti sono scattati per la copertura del trasporto delle salme di militanti dei Fratelli Musilmani uccisi da forze di sicurezza.

A inizio gennaio la stampa e i media di tutto il mondo hanno seguito il caso dei tre reporter di al Jazera rinchiusi per oltre un anno nel carcere egiziano: l'accusa nei loro confronti era quella di aver diffuso "false informazioni" a favore dei Fratelli Musulmani e del deposto presidente Mohamed Morsi. Già allora movimenti e associazioni protestarono per l'arresto dei reporter considerandola un'ingiustizia. L'emittente araba aveva pubblicato sul proprio sito la foto dei tre condannati con la scritta: "Questi tre giornalisti sono in carcere in Egitto da 400 giorni senza alcun motivo".

Su Twitter era partita la campagna per promuovere la loro liberazione con l’hashtag #freeajstaff e verso la fine di gennaio grazie al nuovo decreto voluto del presidente al Sisi, nel quale si autorizza l’estradizione di tutti i cittadini stranieri condannati o in attesa di giudizio, si è potuto proseguire con l’espulsione dal Paese. Una notizia che i direttori di al Jazeera hanno definito buona precisando però che continueranno a lavorare fino a quando tutti i giornalisti non saranno liberati e la condanna in contumacia per altri colleghi non sarà stata revocata.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
INDONESIA

Sisma di 6.5 a Giava: morti e crolli

L'epicentro a 92 km dalla superficie: panico e gente in strada. Non è ancora chiara l'entità dei danni
No Tav da Eataly - © Il Giornale
MILANO

Assalto No Tav contro Eataly

50 attivisti spintonano i camerieri e urlano: "Studiare e lavorare è un ricatto"
La Suprema Corte australiana
AUSTRALIA

Rapporto sulla pedofilia, "una tragedia nazionale"

Presentate 409 raccomandazioni tra cui quella di rivedere il segreto della confessione e il celibato dei preti
Joe Biden
AUDIZIONI AL COPASIR

"Nessuna ingerenza russa": 007 italiani smentiscono Biden

L'ex vicepresidente Usa parlava di interferenze nella campagna per il referendum costituzionale
Assemblea regionale siciliana
PRESIDENZIALI ARS

Deficit di un voto, Micciché sfiora la nomina

Doppia fumata nera: rinviata a domani l'elezione del presidente dell'Assemblea siciliana
Calcio, Italia vs Spagna
MONDIALI RUSSIA 2018

Fuori la Spagna, dentro l'Italia

Per la Fifa le ingerenze del governo spagnolo possono essere sanzionate con l'esclusione della Roja dalla fase finale del...
Shopping natalizio per le vie di Milano
NATALE | COLDIRETTI

Il 39% degli italiani spenderà la tredicesima in regali

Ogni famiglia spenderà in media 528 euro tra cibo, viaggi e divertimento
Turista al Colosseo
MIBACT

Al via Passeggiate Fotografiche Romane

Dal 15 al 17 dicembre lungo 5 percorsi capitolini