LUNEDÌ 31 AGOSTO 2015, 000:47, IN TERRIS

L'ARABIA SAUDITA APRE AL VOTO FEMMINILE, MA SI ISCRIVONO SOLO IN 16

Le votazioni per le comunali si terranno a dicembre

REDAZIONE
L'ARABIA SAUDITA APRE AL VOTO FEMMINILE, MA SI ISCRIVONO SOLO IN 16
L'ARABIA SAUDITA APRE AL VOTO FEMMINILE, MA SI ISCRIVONO SOLO IN 16
Solo 16 donne si sono registrate per partecipare alle prime elezioni municipali in Arabia Saudita aperte al voto femminile. Le elettrici si sono registrate nei governatorati di Farasan, Al Darb e Dhamad. Shaha Muhammad Asiri, presidente del circolo elettorale femminile di Al Darb, ha detto che nella sua zona si sono registrate soltanto cinque donne, a causa delle difficili condizioni sociali e della scarsa consapevolezza dell'importanza dell'elettorato femminile.

Nei governatorati di Farasan e Dhamad le elettrici registrate sono rispettivamente sei e cinque. Le registrazioni si sono aperte il 22 agosto. Le votazioni si terranno a dicembre. Si tratta della prima opportunita' per le donne di partecipare a una votazione nel paese, resa possibile da una decisione del defunto monarca Abdullah. Secondo "Arab News", 70 donne stanno pensando di presentarsi come candidate, e 80 come direttrici di campagna elettorale

Per il responsabile del Consiglio cittadino Abdulmalik Al-Junaidi "questo passaggio darà un nuovo peso al ruolo delle donne nella nostra società e darà loro la possibilità di contribuire allo sviluppo del Paese". E, per quanto concerne i candidati, ha aggiunto che dovranno dimostrare di avere “almeno un diploma di scuola superiore, buona condotta e conoscenza degli affari cittadini e del municipio”.

Alle donne verrà concesso anche il diritto di candidarsi al consiglio consultivo della Shura. Ma è presto per dire se tale possibilità sarà effettivamente esercitata dalle cittadine della monarchia in tempi brevi.

Il voto alle donne era stato statuito nel 2011 e le prossime municipali rappresentano la prima occasione in cui potranno esercitare tale diritto. Ad annunciare la svolta era stato il re Abdullah bin Abdul Aziz, scomparso il 23 gennaio sorso. Lo aveva fatto davanti alla Shura, che nel giugno passato ha dato il suo assenso (81 voti favorevoli e 37 contrari) alla partecipazione elettorale delle cittadine saudite.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La locandina del film
STAR WARS

Il lato Chiaro e quello Oscuro de "Gli Ultimi Jedi"

Scelte coraggiose e azzardi, poesia ed errori pericolosi. Cosa pensiamo di Episodio VIII (SPOILER)
La tomba della regina Elena
IL RITORNO DEL RE

La salma di Vittorio Emanuele III è in Italia

Sarà sepolto a Vicoforte (Cuneo). Emanuele Filiberto: "Dovrebbe riposare al Pantheon"
Vittorio Emanuele III

Il ritorno del Re

Vittorio Emanuele III tornerà dall'esilio e la sua salma sarà trasferita da Alessandria...
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro
Reliquia della Beata Anna Maria Adorni
VATICANO

Presentato il nuovo documento sulle reliquie

Pubblicato dalla Congregazione delle Cause dei Santi
SIRIA

La Russia accusa gli Usa: "Addestrano terroristi"

750 miliziani in un campo profughi nel Nord-Est della Siria