DOMENICA 10 MAGGIO 2015, 003:01, IN TERRIS

L'ARABIA SAUDITA ANNUNCIA: "CESSEREMO IL FUOCO IN YEMEN DA MARTEDI'"

Nonostante la via diplomatica intrapresa sembra essere giusta per la pace, la situazione umanitaria è drammatica

AUTORE OSPITE
L'ARABIA SAUDITA ANNUNCIA:
L'ARABIA SAUDITA ANNUNCIA: "CESSEREMO IL FUOCO IN YEMEN DA MARTEDI'"
L’ Arabia Saudita, al comando della coalizione araba che da un mese e mezzo compie raid aerei sui
ribelli sciiti Houthi nel paese, ha deciso un cessate il fuoco unilaterale che entrerà in vigore martedì 12 maggio a partire dalle 23.00 ora locale. A dirlo il ministro degli Esteri, Adel al Jubei in una conferenza stampa a Parigi con il segretario di stato americano John Kerry: “Credo sia una chance per gli Houthi per mostrare che si preoccuppano della loro gente e spero che accettino la proposta per il bene loro e degli yemeniti”.

La situazione umanitaria è terribile e lo stesso Kerry si augura che le parti in conflitto decidano di sedersi attorno a un tavolo: “Si sta verificando una catastrofe umanitaria e non c‘è più cibo e benzina. È un momento importante”.

Se la diplomazia sembra muoversi però, le cose sul terreno vanno in maniera diversa. La popolazione è esasperata dai bombardamenti e non è detto che l’offerta saudita venga accettata. L’annuncio è arrivato quattro giorni prima dell’inizio della tregua per dare modo i comandi Houthi di spargere la voce, ma non si sa al momento se i comandi ribelli intendano accettarla o meno.

La guerra saudita contro gli Houthi, spalleggiati da Teheran e però anche guerra fra wahabiti e sciiti iraniani. Per questo anche in Iran si ripetono le proteste contro Ryad e gli attacchi sauditi. Resta da vedere quale sarà l’influsso sugli eventi in Yemen e se il regime degli ayatollah spingerà perché questo cessate il fuoco venga accettato o respinto.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
La chiesa di San Giorgio restaurata
PIANA DI NINIVE

Riconsacrata la chiesa di Tellskuf

Profanata e semidistrutta dall'Isis, è stata restaurata con i soldi raccolti da Acs