MERCOLEDÌ 09 OTTOBRE 2019, 16:10, IN TERRIS

MEDIO ORIENTE

La Turchia si muove: prime offensive in Siria

Raid contro i curdi, che denunciano la morte di civili. Altolà dell'Ue: "Non finanzieremo zone di sicurezza"

MANUELA PETRINI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Mezzi militari turchi
Mezzi militari turchi
"L'

iniziata l'offensiva turca nel nord della Siria, con azioni repentine appena al di qua del confine, dove le forze curde hanno dato notizia delle prime vittime sotto il fuoco dell'esercito di Ankara. Ad annunciare il via alle operazioni è stato lo stesso presidente turco, Erdogan, che in un post su Twitter ha parlato di una missione per "prevenire la creazione di un corridoio del terrore al confine meridionale del nostro Paese e portare la pace nell'area". In mattinata, quando l'inizio delle manovre turche erano in procinto di partire, il capo della comunicazione della Presidenza di Ankara, Fahrettin Altun, aveva sottolineato che i "militanti delle Ypg hanno due opzioni: defezionare o impediremo loro di interrompere i nostri sforzi anti-Isis".

Altun ha pubblicato sul Washington Post un commento per esprimere il punto di vista del governo di Recep Tayyip Erdogan sull'imminente offensiva oltre confine. "Il mondo deve sostenere il piano della Turchia per la Siria nordorientale", è il titolo dell'editoriale sul quotidiano statunitense. L'esercito turco, però, non ha ancora attraversato il confine, nonostante proseguano le attività di preparazione all'operazione. Ad affermarlo,da Istanbul, il ministro della Difesa turco, Hulusi Akar.


Le critiche

Una manovra, quella della Turchia, che ha ricevuto l'immediato altolà dell'Europa: "La via militare non porta mai a buoni risultati - ha detto il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, nel suo intervento all’Europarlamento -. Non aspettatevi che l’Ue finanzi una cosiddetta zona sicurezza". Critica anche la posizione del presidente russo, Vladimir Putin, che secondo quanto diramato dal Cremlino in una nota via Interfax, "ha chiesto ai partner turchi di valutare attentamente la situazione per non far saltare gli sforzi congiunti per risolvere la crisi siriana". Anche il presidente iraniano Hassan Rohani si è espresso sulla vicenda, spiegando che le preoccupazioni della Turchia rispetto ai suoi conifni meridionali sono legittime, consigliando però di agire con moderazione ed evitare l'intervento militare in Siria. "Crediamo che occorra seguire un percorso corretto per eliminare queste preoccupazioni - ha detto Rohani, citato dall'agenzia Irna -. Le truppe americane devono lasciare la regione e i curdi in Siria devono sostenere l'esercito siriano (quello di Bashar al Assad, ndr), che dovrebbe prendere il controllo del nord-est del Paese fino al confine turco".


La denuncia delle Ong

Nel frattempo, l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria, citando fonti locali, ha denunciato che la Turchia ha compiuto una serie di raid di artiglieria contro le postazioni curdo-siriane nel nord della Siria, a est e ovest dell'Eufrate. L'Osservatorio precisa che i bombardamenti di artiglieria si sono verificati nella notte nella località di Ayn Issa, lungo il confine tra Turchia e Siria, nella località di Minnagh, tra Aleppo e la frontiera turca.


Rohani: "La Turchia eviti l'intevento militare"

Nel frattempo, anche il

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Sergio Mattarella a Palazzo Marino con il sindaco di Milano, Beppe Sala
L'ANNIVERSARIO

Piazza Fontana, Mattarella: "Uno strappo lacerante"

Milano ricorda la strage del 1969. Il Capo dello Stato incontra le vedove Pinelli e Calabresi: "Attività depistatoria...
CARITAS

Ristorante Solidale per Natale: ecco il "Piatto Sospeso"

I cibi saranno raddoppiati da Just Eat e donati a comunità e case famiglia bisognose
IL PUNTO POLITICO

Quel che resta dopo il Mes

La maggioranza tiene e approva la risoluzione sul Fondo salva Stati, ma nel M5S votano contro in quattro parlamentari
Il sindaco di Scalea Gennaro Licursi
COSENZA

Si assenta dal posto di lavoro: arrestato il sindaco di Scalea

Sospensi tre dipendenti dell'Asp accusati di essere complici del primo cittadino, Gennaro Licursi
Pastore con le greggi
UNESCO

La Transumanza è Patrimonio culturale immateriale dell’umanità

Bellanova: "Siamo fieri di questo riconoscimento per la tradizione rurale italiana"
Il crollo a Montelupo Fiorentino
FIRENZE

Crolla muro a Montelupo: evacuate 5 famiglie

Il Sindaco: "Ho temuto il peggio, zona altamente frequentata per la presenza di ristoranti"
Marta Cartabia

Buone notizie

Grandi soddisfazioni per la nomina di Marta Cartabia alla presidenza della Corte Costituzionale, per la forte ragione...
Il Banco dell'Agricoltura dopo l'esplosone

Piazza Fontana, una strage senza giustizia

Diciassette morti, uccisi dalla bomba piazzata al Banco dell'Agricoltura. Cinquant'anni dopo, un buco nella coscienza...

Il profitto ad ogni costo

In una barzelletta si racconta un processo per disastro edilizio per il quale vengono convocati in tribunale il...

Il Presepe violato

Di fronte all’escalation di profanazioni e strumentalizzazioni sacrileghe della fede, viene da chiedersi se in...
Giuseppe Conte in Senato
IL VOTO

Mes, il governo supera lo scoglio del Senato

Ok delle Camere alla risoluzione della maggioranza ma il M5s si spacca sui dissidenti
EMERGENZA STRESS

9 adulti su 10 a rischio burnout in ufficio

Affaticamento mentale in aumento. Migliora l'inserimento nel mondo del lavoro delle persone con disabilità