MERCOLEDÌ 22 LUGLIO 2015, 19:15, IN TERRIS

LA TURCHIA CENSURA TWITTER: BLOCCATI VIDEO E FOTO SULLA STRAGE DI SURUC

Non è la prima volta che il governo imponga tali divieti all'informazione: già a marzo Erdogan aveva vietato l'accesso al social network

AUTORE OSPITE
LA TURCHIA CENSURA TWITTER: BLOCCATI VIDEO E FOTO SULLA STRAGE DI SURUC
LA TURCHIA CENSURA TWITTER: BLOCCATI VIDEO E FOTO SULLA STRAGE DI SURUC
Decisione radicale quella della magistratura turca che ha bloccato il popolare social network Twitter vietando la pubblicazione di foto e di video relative all'attentato suicida di due giorni fa a Suruc, nel quale hanno perso la vita 32 persone.

In Turchia i tribunali possono infatti proibire la diffusione di immagini e informazioni relative a situazioni di crisi che investono il Paese. Lo riferisce l'agenzia di stampa "Anadolu", secondo cui il giudice di pace della cittadina al confine con la Siria ha così disposto: "A partire dal 22 luglio" non potrà essere pubblicato "materiale relativo all'attacco terroristico da parte di televisioni e giornali".

Sembra inoltre che sia stato congelato anche l'accesso alle immagini diffuse via internet. Il quotidiano "Hurriyet" a riguardo ha riferito che su Twitter sono stati rimossi almeno 107 post sull'argomento, compresi i file collegati all'hashtag #suructakatliamvar che in seguito alla carneficina di Suruc è stato super cliccato.

Secondo alcuni dati forniti dal quotidiano turco, dal 2010 al 2014 tra social e mass media ci sono stati circa 150 "ordini di non pubblicazione" relativi alla morte di civili, a casi corruzione, alla diffusione del contenuto di intercettazione e alle tragedie nelle miniere di Soma e Ermenek. Il marzo scorso poi, su richiesta del presidente Erdogan, venne bloccato l'accesso a Twitter da un tribunale di Ankara. Un provvedimento poi annullato in quanto considerata una violazione dei diritti dei cittadini.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Un dipendente Ryanair
RYANAIR

Calenda: "Lettera indegna", il Garante: "Incostituzionale"

Il ministro: "Chi è sul mercato deve rispettare le regole". Furlan: "Compagnia arrogante"
Doug Jones durante un comizio (repertorio)
USA|VOTO IN ALABAMA

Vince Jones, schiaffo a Trump

Il candidato dem prevale su Moore. I repubblicani perdono una roccaforte del sud
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci