GIOVEDÌ 25 APRILE 2019, 01:40, IN TERRIS


LIBIA

La telefonata Trump-Haftar diventa un caso

Per Bloomberg, nel corso della conversazione il presidente "avrebbe dato il suo sostegno" all'offensiva verso Tripoli

MATTIA DAMIANI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Donald Trump
Donald Trump
N

on è ancora chiaro quale sia stato il ruolo di Donald Trump nell'offensiva sferrata da Khalifa Haftar nei confronti di Tripoli. Se in un primo momento, infatti, era stato il segretario di Stato Mike Pompeo a dissipare i dubbi, parlando degli Stati Uniti come di un Paese fortemente contrario all'iniziativa dell'uomo forte della Cirenaica, ci pensano ora le rivelazioni di Bloomberg ad annuvolare nuovamente il cielo sopra la Casa Bianca. Secondo il sito americano, non solo Trump non sarebbe stato contrario ma avrebbe addirittura indicato il suo sostegno in una telefonata ad Haftar in persona, risalente alla scorsa settimana. Una conversazione nota ma solo attraverso il resoconto ufficiale della Casa Bianca, nel quale si sosteneva che lo scopo della telefonata fosse riconoscere "il ruolo significativo di Haftar nella lotta al terrorismo e la sicurezza delle risorse petrolifere della Libia", con i due leader a discutere di "una visione condivisa per la transizione della Libia verso un sistema politico democratico stabile".


Situazione complessa

La conversazione ha avuto luogo subito dopo l'incontro avvenuto fra Trump e il presidente egiziano, Abdel Fattah al-Sisi, avvenuto il 9 aprile scorso, durante il quale il leader del Cairo avrebbe sollecitato il Tycoon a perorare la causa del generale di Tobruk, come sostenuto da alcune fonti americane. A quanto sembra, fra i colloqui intercorsi in quei giorni sarebbe da annoverare anche quello con il principe di Abu Dhabi, Mohammed bin Zayed al Nahyan, anch'egli sostenitore di Haftar, avvenuto appena un giorno prima che la Casa Bianca diffondesse il comunicato sulla telefonata intercorsa con il colonnello. Inutile dire che le voci di un possibile sostegno ad Haftar, abbiano ancora una volta fatto emergere dissonanze fra le attività del presidente e le dichiarazioni dei suoi consiglieri che, finora, si erano duramente opposti all'avanzata delle forze della Cirenaica, con Pompeo a invitare il colonnello a interrompere le operazioni e ritirare le truppe, visione peraltro condivisa anche dal consigliere Patrick Shanahan.

Nel frattempo, la situazione in Libia non è migliorata: nei giorni scorsi hanno avuto luogo diversi scontri, con attacchi aerei e via terra, che hanno portato a oltre 250 morti e oltre 1.000 feriti, tra cui numerosi civili e bambini.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
San Giovanni Paolo II abbraccia un bambino
INAUGURAZIONE

In Spagna la famiglia secondo Karol Wojtyla

Aperta la nuova sezione del Pontificio Istituto teologico Giovanni Paolo II a Madrid
16 ottobre 1943: il rastrellamento del ghetto di Roma
ANTISEMITISMO

Shoah, Raggi: "Roma non dimentica"

Oggi si commemora il rastrellamento del Ghetto avvenuto il 16 ottobre 1943
Ordinazione sacerdotale in Vaticano
LATINA-TERRACINA-SEZZE-PRIVERNO

Una lampada itinerante per le vocazioni

L'icona di una Madonna con il Bambino della famiglia di santa Maria Goretti accompagna il pellegrinaggio
Bus incidentato (immagine di repertorio)
VIA CASSIA

Bus si schianta contro un albero: 10 feriti

Il mezzo è finito fuori strada, ancora ignote le cause dell'incidente
La nave Ocean Viking in porto
PUGLIA

Ocean Viking: sbaracati a Taranto 176 migranti

Mons. Santoro: "Oggi fortunatamente possiamo parlare di vita e non di morte"
Spaccio
NUOVE MISURE ANTI-TRAFFICANTI

Giro di vite del Viminale contro la droga

Il Ministero dell’Interno chiede ai prefetti più vigilanza sulle piazze di spaccio
Liechtenstein-Italia 0-5. Bernardeschi festeggiato dai compagni dopo la rete del vantaggio - Foto © Twitter
QUALIFICAZIONI EURO 2020

Italia, pokerissimo al Liechtenstein e filotto da record

Mancini come Pozzo: nove successi di fila. A Vaduz è 5-0: doppietta di Belotti, a segno Bernardeschi, ElSha e Romagnoli
La corona di fiori gettata in acqua da Paa Francesco
MIGRANTI

Naufragio a Lampedusa, localizzati dodici corpi

Il barchino affondato la scorsa settimana è a 60 metri di profondità. Tra i corpi, anche un bimbo abbracciato alla...
Alcuni dei gesti più emblematici nella storia recente dello sport. In basso, lo stadio di Pyongyang vuoto
CASI STORICI

Sport e politica, un binomio complicato

Dal saluto militare turco alle proteste olimpiche, fino al match fantasma tra le Coree: gesti clamorosi che, nel bene o nel male,...
Don Oreste Benzi
FEDE

Don Benzi sulla strada della beatificazione

Si è chiuso il processo diocesano sul sacerdote Servo di Dio. La gioia della Comunità Papa Giovanni XXIII:...
Intelligenza artificiale
TECNOLOGIA

Boom dell’Intelligenza artificiale

In Italia è previsto un aumento di 13% del Pil entro il 2030. Una rivoluzione economica che però ha bisogno di...
Sinodo per l'Amazzonia
SINODO PER L'AMAZZONIA

Sinodo, continuano i lavori: Eucarestia, donne e rito indigeno fra i temi

Per la regione panamazzonica si profila sempre di più una Chiesa dal volto indigeno