LUNEDÌ 26 SETTEMBRE 2016, 14:30, IN TERRIS

LA SVIZZERA ALZA UN "MURO" CON GLI ITALIANI: NO AI FRONTALIERI

Gentiloni: "Senza libera circolazione delle persone rapporti tra Svizzera e Ue a rischio"

REDAZIONE
LA SVIZZERA ALZA UN
LA SVIZZERA ALZA UN "MURO" CON GLI ITALIANI: NO AI FRONTALIERI
Con il 58% dei voti a favore, il Canto Ticino ha espresso la volontà di porre un limite ai lavoratori frontalieri, anche italiani, che ogni giorno lasciano l'Italia ed entrano in Svizzera per poter svolgere le loro professioni. Nella giornata di ieri, infatti, è stata approvata l'iniziativa popolare "Prima i nostri", misura che servirà per frenare il flusso degli oltre 60 mila frontalieri italiani, chiedendo che venga privilegiata nelle assunzioni la manodopera svizzera. La proposta era partita dall'Udc, il partito di destra più votato nel Paese, e sostenuto dalla Lega dei Ticinesi. "Ora è chiaro che gli interessi del Ticino devono prevalere su quelli dell'Unione europea", ha dichiarato il presidente ticinese, Piero Marchesi.

Il risultato del voto però non giunge come un fulmine a ciel sereno. Infatti, il tosta che è stato votato nella giornata di domenica, per alcuni aspetti ricorda quello contro l'iniziativa, questa volta nazionale, "Contro l'immigrazione di massa", approvata il 9 febbraio del 2014 dalla maggioranza degli svizzeri (50,3%). Referendum che però non è ancora stato applicato a causa delle difficoltà del governo svizzero a trovare un compromesso interno e con l'Unione Europea.

"Referendum anti frontalieri non ha per ora effetti pratici. Ma senza libera circolazione delle persone i rapporti tra Svizzera e Ue sono a rischio". E' quanto ha scritto il ministro degli esteri Paolo Gentiloni su Twitter. Dal canto suo il governo svizzero, ha però già palesato "la difficoltà di applicazione dell'iniziativa Udc, a causa dell'armonizzazione con le leggi federali.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Importanti progressi nella cura della sma
ATROFIA MUSCOLARE SPINALE

Via alle prime infusioni salvavita

Il trattamento iniziato a Trieste, ora toccherà a Milano e Napoli
Il Pirellone, candidato ad ospitare la sede dell'Ema
BREXIT

L'Ue decide la nuova sede dell'Ema

Duello tra Milano a Bratislava per ospitare l'Agenzia europea del farmaco
SERIE A

Juve, naufragio a Marassi. Pari per Viola e Toro

La Samp vince 3-2: Napoli in fuga. Spal e Chievo bloccano Pioli e Mihajlovic. Colpi di Cagliari, Genoa e Sassuolo
Speranza e Bersani
VERSO LE ELEZIONI

Mdp e SI sbattono la porta in faccia al Pd

Fratoianni: "Tempo scaduto". Bersani: "Ci si vede dopo il voto"
Robert Mugabe
ZIMBABWE

Mugabe accetta di dimettersi

Dopo una lunga trattativa con i militari. L'annuncio in televisione in tarda serata
Due scosse avvertite nel Parmense
PARMA

Doppia scossa di terremoto, nessun danno

Il sisma avvertito anche in Liguria, residenti in strada a La Spezia