MERCOLEDÌ 16 OTTOBRE 2019, 07:21, IN TERRIS

CATALOGNA | SPAGNA

La polizia carica i manifestanti a Barcellona

Proteste contro le condanne shock inflitte ai leader separatisti

MILENA CASTIGLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Polizia spagnola
Polizia spagnola
A

ncora violenze e tensioni in Catalogna. Migliaia di persone si sono radunate già dalle 19,00 di sera nella piazza di Barcellona di fronte al palazzo della delegazione del governo di Madrid per protestare contro le condanne shock inflitte dal governo centrale ai leader separatisti: dai 9 a 13 anni di carcere, nei confronti di 12 leader. Circa 4.000 persone si sono radunate anche davanti alla sede della delegazione del governo a Girona. La sentenza potrà essere impugnata solo di fronte al Tribunale Costituzionale spagnolo e poi eventualmente alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo.


Le cariche

Da manifestazione pacifica la situazione è presto degenerata. Nella notte la polizia ha caricato i dimostranti di Barcellona dopo che alcuni di loro hanno tentato di entrare nelle locali delle rappresentanze del governo di Madrid. Lo riportano i media spagnoli. Immagini in diretta tv dalla capitale catalana hanno mostrato manifestanti che urlano a poca distanza dalla polizia, schierata in assetto antisommossa. Secondo la polizia urbana di Barcellona, in piazza sono scese circa 40.000 persone. Secondo la Vanguardia, i reparti dei Mossos d'Esquadra, la polizia catalana, hanno caricato i gruppi più violenti, come quelli in azione all'Eixample, un quartiere centrale della città. Scontri e falò anche al Paseo de Gracia, una delle più celebri strade cittadine. Numerosi i feriti e gli arresti. Voli sospesi a Barcellona. Cariche si segnalano anche a Tarragona. Intanto gli indipendentisti hanno convocato uno sciopero generale per venerdì.


La sentenza

Lunedì il Tribunale Supremo spagnolo, alto tribunale con sede a Madrid con funzioni simili alla nostra Corte di Cassazione, aveva diffuso la sentenza di condanna ai leader indipendentisti catalani imputati nel processo relativo ai fatti che portarono alla dichiarazione unilaterale di indipendenza della Catalogna, nell’ottobre 2017. La sentenza è stata commentata in modo diametralmente opposto a seconda delle parti chiamate in causa: è stata considerata durissima dagli ambienti indipendentisti catalani, giusta dalla grande maggioranza dei politici spagnoli e una "vergogna" dall’estrema destra rappresentata dal partito politico Vox.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
UDIENZA PONTIFICIA

In preghiera per l'ecumenismo

Papa Francesco recita il Padre Nostro con i giovani sacerdoti e monaci delle Chiese ortodosse orientali
GIGANTI DELLA RETE

Web tax contro l'impunità fiscale

All’editoria mancano 3 miliardi. Da un convegno in Senato l'appello per portare la tassazione dei colossi di Internet...
GIORDANIA

Tragico incidente a Petra, muore turista italiano

La vittima, Alessandro Ghisoni, è stato ucciso dalla caduta accidentale di massi
Un migrante bengalese che vende selfie stick - Foto © Diego Cuopolo per IRIN
PALERMO

Violenza su bengalesi, arrestata banda di giovani

Aggressione con mazze da baseball. Ipotesi di raid punitivo a scopo razziale
SICUREZZA

Bonus seggiolini: via a contributo statale, ma il sito va in tilt

Il contributo statale dovrà essere speso entro un mese
EMERGENZA SANITARIA

Coronavirus, 38enne ricoverato grave a Lodi. Contagiati altri due

A fini cautelativi è stato chiuso il Pronto Soccorso di Codogno. L'assessore Gallera: "Lieve miglioramento, ma in...
Plurilinguismo

La lingua madre e la sfida del plurilinguismo

Nella Giornata internazionale a tema, il punto sui percorsi di integrazione linguistica nella scuola. Bax: "La scuola...

Uno stipendio per la maternità

Sono molte le donne straniere che in seguito ad abusi e violenze rimangono incinte e, purtroppo molto spesso scelgono...

Quello che la politica non dice sulle banche

E'la globalizzazione, bellezza! Intesa San Paolo ha lanciato un'Opa definita amichevole – in...
BELPAESE

Istat: Italiani più soddisfatti al Nord

Aumenta la soddisfazione generale degli Italiani. Più contenti i giovanissimi
La nave Diamond Princess attraccata al porto di Yokohama - Foto © Kim Kyung-Hoon per Reuters
EMERGENZA SANITARIA

Coronavirus, il rientro degli italiani slitta a domani

Negativi i primi test effettuati sulla nave. Migliorano le condizioni dei coniugi allo Spallanzani
GRAN BRETAGNA

Londra, muezzin accoltellato in una moschea: fermato l'aggressore

L'aggressione all'interno della moschea di Regent's Park
CATANIA

Caso Gregoretti: chiesta udienza preliminare per Salvini

L'atto è stato depositato dalla Procura di Catania alla presidenza del Gip
SFRUTTAMENTO LAVORATIVO

Approvato il primo piano nazionale contro il caporalato

Dieci le azioni prioritarie del piano, tra cui anche assistenza, protezione e reinserimento socio-lavorativo delle vittime
In primo piano, la cosiddetta
ITALIA

Scampia, inizia la demolizione della Vela: "Non siamo solo Gomorra"

Il plauso del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris: "Una nuova periferia è possibile"
UDIENZA PONTIFICIA

"Etica ecologica contro l'egolatria"

Papa Francesco traccia le prospettive dell'educazione cattolica nel terzo millennio globalizzato