MARTEDÌ 08 GENNAIO 2019, 16:07, IN TERRIS


CASO SEA WATCH

L'Ue: "Stati mostrino solidarietà concreta"

La Commissione: "I migranti siano sbarcati senza ulteriori ritardi"

ALBERTO TUNO
La Sea Watch
La Sea Watch
L

a Commissione europea sta portando avanti "contatti intensi con gli Stati membri" per risolvere lo spinoso caso delle navi Sea Watch e Sea Eye, in attesa del via libera per lo sbarco dei 49 migranti trasportati. 


Trattative

Ieri nella riunione degli ambasciatori dei 28 ci sono state "discussioni costruttive" - ha riferito il portavoce dell'esecutivo comunitario - la posizione della Commissione, già espressa, resta che "gli Stati devono ora mostrare solidarietà concreta e le persone a bordo devono essere sbarcate in sicurezza e senza ulteriore ritardo". "Alcuni Stati - ha aggiunto - hanno espresso la volontà di contribuire a questo sforzo comune e ora continuano i contatti". Ieri sera l'annuncio che una decina di Paesi, tra cui anche l'Italia e la Germania, erano pronti ad ospitare alcuni migranti bloccati da giorni al largo di Malta ma solo se La Valletta avesse aperto i porti. Ma il governo maltese ha rilanciato chiedendo di ricollocare anche i 249 migranti salvati nei giorni scorsi. E la questione "nave" non è all'ordine del giorno del consiglio Affari europei come ha precisato il ministro degli italiano degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi. "Può darsi che venga evocata, ma non è detto che se ne debba discutere" ha detto.


In attesa

A bordo la situazione, dopo 18 giorni di stallo, resta tesa. Ma almeno, riferisce l'ong Sea Watch con un tweet, "tutti mangiano di nuovo". Alcuni migranti avevano cominciato ieri a rifiutare il cibo, esasperati dalle condizioni a bordo. Intanto i media internazionali si sono raccolti negli uffici della organizzazione non governativa a Berlino dove è in corso una conferenza stampa. "Altissimo interesse mediatico alla conferenza stampa di @seaeyeorg e #SeaWatch circa le 49 persone sulle nostre navi. Attendiamo ancora invano l'interesse dell'Unione europea per una soluzione", si legge in un altro tweet.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Film La mia seconda volta
CINEMA

“La mia seconda volta”: un film... stupefacente

Una pellicola per sensibilizzare i giovani contro l’uso delle droghe: parla Federica Picchi, della casa di distribuzione
Imane Fadil
GIALLO IMANE FADIL

La Procura: "Cadmio e animonio nel sangue"

Il pm Francesco Greco: "Valori di cromo e molibdeno molto superiori alla norma". Ascolato il direttore...
MOZAMBICO

Ciclone Idai: le vittime potrebbero essere più di mille

Alluvioni anche nel sud del Malawi e in alcune zone dello Zimbabwe
Brenton Tarrant in aula
ATTACCO IN NUOVA ZELANDA

Tarrant e il rischio di un processo-comizio

Il killer si difenderà da solo. Il giudizio diventerà strumento di propaganda?
Lorenzo Orsetti
SIRIA

Annuncio di Daesh: "Ucciso un crociato italiano"

Si tratterebbe del fiorentino Lorenzo Orsetti, volontario fra le forze curde. Pubblicata una foto e un documento
Mohammed bin Salman
ARABIA SAUDITA

Bin Salman creò un team contro i dissidenti?

Il Nyt: "Squadra formata un anno prima dell'omicidio di Jamal Khashoggi"