GIOVEDÌ 29 MARZO 2018, 15:59, IN TERRIS


CASO SKRIPAL | DIPLOMATICI ESPULSI

L'ambasciata russa: "Da Roma gesto d'inimicizia"

"Nessuna prova su loro coinvolgimento in attività incompatibili con lo status di diplomatico". Migliora Yulia Skripal

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
M

entre nuovi inquietanti dettagli emergono attorno all'avvelenamento di Sergej Skripal e di sua figlia Yulia, il domino di espulsioni di ambasciatori e diplomatici russi ha interessato numerosi Paesi dentro e fuori i confini dell'Unione europea suscitando, in tutti i casi, quantomeno il disappunto del governo di Mosca. Tra gli Stati che hanno mostrato sostegno alla Gran Bretagna (teatro di quello che è stato riconosciuto come un tentato omicidio nei confronti dell'ex 007 del Kgb) espellendo dal proprio territorio due diplomatici c'è anche l'Italia, tirata in ballo dall'ambasciata russa a Roma a pochi giorni dalla decisione del Governo uscente: "E' con profondo rammarico - è stato scritto in una nota - che abbiamo recepito la decisione di espellere due funzionari di rappresentanze russe in Italia. Questo gesto di inimicizia di Roma è in netto contrasto con la plurisecolare tradizione di buone e stabili relazioni russo-italiane".


"Atto prettamente politico"

Come prevedibile, l'entourage dell'Ambasciata non ha mancato di presentare le proprie rimostranze per un gesto che, sottolineano, è stato messo in atto "da un Consiglio dei Ministri formalmente dimissionario". A questo proposito, l'ufficio diplomatico russo sul territorio italiano ha riposto le proprie speranze nel prossimo Governo, auspicando che "voglia perseguire con decisione una politica di sostegno al dialogo costruttivo e di sviluppo della collaborazione con la Russia". Questo anche perché, in riferimento ai due funzionari espulsi, l'Ambasciata ha notato come "non ci è stata fornita alcuna prova del loro coinvolgimento in attività incompatibili con lo status di diplomatico, rimarcando che "tale eclatante gesto, prettamente politico, è stato spiegato con la necessità di attuare la decisione assunta dal Consiglio Europeo relativamente alla famigerata solidarietà euroatlantica con Londra". Nella nota si specifica, inoltre, che "questo atto non resterà senza risposta" da parte del governo russo.


Riferimenti illegittimi

Ma non solo. Nel comunicato diramato a seguito dell'espulsione dei propri rappresentanti, l'Ambasciata russa ha specificato di ritenere "illegittimi i riferimenti al cosiddetto affare Skripal", lasciando intendere di non ritenere il caso dell'avvelenamento dell'ex spia russa un motivo sufficiente per interrompere l'operato diplomatico dei due funzionari sul territorio italiano: "Vorremmo ricordare - conclude la nota - che anche nel periodo della contrapposizione ideologica della guerra fredda tra Occidente e Unione Sovietica, l'Italia si è fatta guidare prima di tutto da una propria visione dell'opportunità politica e non da pareri imposti dall'esterno".


Migliora Yulia Skripal

Intanto, migliorano le condizioni di Yulia Skripal, la figlia 32enne di Sergej: Christine Blanshard, direttore sanitario del Salisbury District Hospital, ha fatto sapere che le sue condizioni "sono ora stabili". Un miglioramento che ha suscitato soddisfazione fra lo staff medico, con la stessa Blanshard a ringraziare il team "per aver garantito un livello così alto di qualità di cure a questi pazienti nelle ultime settimane". Restano invece ancora critiche, seppur stabili, le condizioni dell'ex spia, il quale risulta "non ancora fuori pericolo".

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
CASO SKRIPAL

Lo 007 e sua figlia avvelenati sulla porta di casa

Lo rivela Scotland Yard: sull'uscio dell'abitazione è stata rilevata la più alta concentrazione di agenti tossici

Sergej Skripal e sua figlia Yulia
L'avvelenamento di Sergej Skripal e di sua figlia Yulia sarebbe iniziato attraverso la porta della loro abitazione: questo quanto emerso dai...
NEWS
ECOBONUS

Tornano gli incentivi per le auto ecologiche

Fino al 20 novembre è possibile acquistare una nuova auto con lo sconto fino a 4.000 euro
INCIDENTI IN MONTAGNA

Alpinista scivola e muore in Valle Camonica

L’uomo, insieme a due amici per una scalata, è caduto per cento metri prima dello Spigolo Cassin. Per recuperare il...
GALLARATE

Aggressione al sacrestano di colore: “Ora temo per la mia vita”

L’uomo, originario del Burundi e cittadino italiano dal 2015, è stato attaccato da un uomo che lo ha spesso...
Ida Colucci, ex-direttrice del Tg2
GIORNALISMO

Lutto al Tg2, scomparsa Ida Colucci

Direttrice del telegiornale, ha dedicato la sua vita all'informazione
Simon Gautier
CILENTO

Aperta un'inchiesta sulla morte di Simon Gautier

L'ipotesi è che, dopo aver lanciato l'allarme, il 27enne sia deceduto nell'arco di 45 minuti
MIGRANTI

La Spagna apre i porti nelle Baleari, Open Arms vuole sbarcare a Lampedusa

La Francia è disposta ad accogliere 40 migranti. I 27 minori non accompagnati oggi a Porto Empedocle saranno trasferiti...
Hicham Boukssid, la vittima Hui
REGGIO EMILIA

Si è costituito il presunto killer di Stefania

La barista di origini cinesi era stata accoltellata lo scorso 8 agosto nel bar dove lavorava
La balenottera spiaggiata a Cala de Figo
SPAGNA

La gru tenta di sollevare il corpo della balena ma spezza la coda

L'incidente a Navia, nelle Asturie: il cetaceo era rimasto spiaggiato in una cala vicina e oggetto di selfie prima della...
Rifiuti
MUNICIPIO XI

Rifiuti: prima multa per violazione dell'ordinanza Raggi

Un uomo ha gettato l'immondizia contenuta in sacco nero e non trasparente
L'incendio e i soccorsi
SPAGNA

Incendio nell'isola di Gran Canaria: 4000 evacuati

E' il secondo rogo in pochi giorni, Torres: "Danno ambientale"