GIOVEDÌ 30 LUGLIO 2015, 19:15, IN TERRIS

ISRAELE: STOP ALLO SCIOPERO DELLA FAME PER I DETENUTI, APPROVATA L’ALIMENTAZIONE FORZATA

La nuova legge, criticata dall'opposizione, verrà messa in atto qualora i medici riscontrino il rischio immediato per la vita del prigioniero

AUTORE OSPITE
ISRAELE: STOP ALLO SCIOPERO DELLA FAME PER I DETENUTI, APPROVATA L’ALIMENTAZIONE FORZATA
ISRAELE: STOP ALLO SCIOPERO DELLA FAME PER I DETENUTI, APPROVATA L’ALIMENTAZIONE FORZATA
Imporre l'alimentazione forzata ai detenuti che sono in sciopero della fame è la legge approvata oggi dal Parlamento israeliano. L'obiettivo sarebbe quello di impedire ai reclusi palestinesi di fare pressioni sulle autorità rifiutando il cibo, come già accaduto negli anni scorsi dove decine di carcerati furono costretti al ricovero.

Sebbene i palestinesi non vengano menzionati esplicitamente, il ministro della Sicurezza interna dello Stato ebraico, Gilad Erdan, ha sottolineato la necessità di intervenire giuridicamente dal momento che "scioperi della fame da parte dei terroristi in prigione sono diventati uno strumento per minacciare Israele".

La legge ha ottenuto 46 voti a favore e 40 contro e stabilisce che tale provvedimento sarà adottato solo se un medico ritiene che continuare a fare lo sciopero "possa rappresentare un rischio immediato per la vita del prigioniero o danni a lungo termine per la sua salute".

Non sono mancate le critiche da parte dell'opposizione, come quelle della Lista araba unita che definisce tale decreto "una norma per torturare i detenuti palestinesi" e che "nega il loro "legittimo" diritto a resistere. Per molti questa legge rispecchia "la visione distorta" del governo di Netanyahu "sui valori democratici fondamentali".

Leonid Eidelman, presidente dell'associazione Medici di Israele ha sottolineato che alimentare dei detenuti contro la loro volontà non è etico e per giunta, secondo l’Associazione israeliana per i Diritti civili lo sciopero della fame costituisce in sè "un legittimo mezzo di opposizione".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Mattarella e il Papa
BUON COMPLEANNO FRANCESCO

Mattarella: "Auguri da tutti gli italiani"

Il Capo dello Stato: "Ha posto l'attenzione su persona e famiglia". Lo Judice: "Esempio per i giovani"
La locandina del film
STAR WARS

Il lato Chiaro e quello Oscuro de "Gli Ultimi Jedi"

Scelte coraggiose e azzardi, poesia ed errori pericolosi. Cosa pensiamo di Episodio VIII (SPOILER)
Vittorio Emanuele III

Il ritorno del Re

Vittorio Emanuele III tornerà dall'esilio e la sua salma sarà trasferita da Alessandria...
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro
Reliquia della Beata Anna Maria Adorni
VATICANO

Presentato il nuovo documento sulle reliquie

Pubblicato dalla Congregazione delle Cause dei Santi
SIRIA

La Russia accusa gli Usa: "Addestrano terroristi"

750 miliziani in un campo profughi nel Nord-Est della Siria