LUNEDÌ 10 AGOSTO 2015, 003:00, IN TERRIS

ISRAELE: BIMBO PALESTINESE BRUCIATO VIVO, 9 ARRESTI NELLE COLONIE EBRAICHE

Il Presidente Rivlin “Clima teso nel Paese, non escludo omicidi politici”

MILENA CASTIGLI
ISRAELE: BIMBO PALESTINESE BRUCIATO VIVO, 9 ARRESTI NELLE COLONIE EBRAICHE
ISRAELE: BIMBO PALESTINESE BRUCIATO VIVO, 9 ARRESTI NELLE COLONIE EBRAICHE
Nove persone sono state arrestate nell’ambito dell’inchiesta sull’attacco terroristico a Duma. Lo rende noto la polizia israeliana che ha effettuato un raid tra i coloni ebrei degli insediamenti illegali in Cisgiordania. Alcuni fondamentalisti ebrei, nella notte tra il 30 e il 31 luglio, avevano appiccato un incendio a una casa uccidendo un bambino palestinese di 18 mesi, morto tra le fiamme. Sabato 8 agosto era deceduto anche il padre del piccolo; la madre 26enne con un altro figlio di 4 anni sono attualmente in ospedale in gravissime condizioni a causa delle ustioni riportate.

“L’unità della polizia specializzata nella lotta contro i crimini di matrice nazionalista - recita testualmente il comunicato della polizia - domenica mattina ha proceduto a perquisizioni e arresti di numerosi sospetti nelle colonie nel quadro dell’inchiesta sui fatti di Duma”. Il ministero della Difesa israeliano ha reso noto di aver autorizzato un fermo amministrativo di sei mesi nei confronti dei giovani coloni fermati. Il provvedimento può essere prorogato e viene di norma usato nei confronti dei palestinesi sospettati di aver compiuto o voler compiere attentati.

Intanto in Israele è alta la tensione tra il governo e alcune frange estremiste di ultraortodossi. Secondo il Presidente Reuven Rivlin, esponente storico del Likud (partito di Benyamin Netanyahu) “Israele sta vivendo una grande frattura e non si può escludere che l'attuale tensione conduca ad omicidi politici come avvenuto in passato per l'ex premier Yitzhak Rabin”. L’ex ministro di Ariel Sharon ed ex presidente della Knesset, nelle ultime settimane, è stato oggetto sui social di una campagna di istigazione all’odio da parte dei gruppi radicali ebraici per aver denunciato il clima di intolleranza che si respira nel Paese.

“Il terrorismo è terrorismo e non importa a quale nazionalità appartenga” aveva spiegato Rivlin in una recente intervista: “Quello ebraico è un pericolo per Israele al pari di quello arabo. Abbiamo bisogno, come nazione, popolo e moralità, di prevenire ogni possibilità di terrorismo”, aveva concluso, assicurando che le minacce non lo avrebbero intimorito.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
prostitute
PROSTITUZIONE

Cisl Campania contro la tratta

Una conferenza a Napoli per promuovere strumenti di contrasto al fenomeno
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
INCENDIO ALLA GRENFELL TOWER

Al via inchiesta a 6 mesi dalla strage

Il 14 giugno, 71 persone sono morte nel rogo divampato nell'edificio popolare di 24 piani
Bashar al Assad e Vladimir Putin
SIRIA

Putin ordina il ritiro delle truppe

Il presidente russo: "Sconfitto il più agguerrito gruppo terroristico del mondo"