MERCOLEDÌ 12 AGOSTO 2015, 001:01, IN TERRIS

ISIS: PRONTI A COLPIRE NEL REGNO UNITO

Come riporta Sky News i jihadisti invitano i giovani inglesi a colpire nel proprio Paese

CLAUDIA GENNARI
ISIS: PRONTI A COLPIRE NEL REGNO UNITO
ISIS: PRONTI A COLPIRE NEL REGNO UNITO
Sembra proprio che l’ Isis stia aggiustando il tiro, cambiando la sua strategia: come riporta Sky News i miliziani stiano chiedendo ai propri simpatizzanti in Gran Bretagna di compiere attacchi come lupi solitari nel proprio Paese, piuttosto che andare a combattere per il daesh in Siria. L’emittente tv avrebbe preso la notizia creando su internet diversi profili falsi con l’obiettivo di contattare i membri del Califfato.

“Dall’inizio è stato chiaro che lo Stato islamico vuole che i suoi combattenti compiano attacchi nel Regno Unito e non viaggino verso il Califfato – ha scritto il giornalista dell’emittente televisiva, basandosi sulle sue indagini - . Siamo in grado di rivelare che questa è una nuova tattica che sostituisce quella di reclutare volontari per andare a combattere in Siria”.

Il giornalista ha aggiunto anche i jihadisti hanno inviato dei manuali e hanno chiesto ai falsi simpatizzanti di costituire gruppi o cellule, allo scopo di creare uno Stato Islamico inglese, rivelando che sono disponibili già diversi altri attentatori potenziali, alcuni sarebbero anche stati addestrati in Siria per tornare poi in Gran Bretagna. Infatti, in passato sono stati molti i cittadini inglesi che hanno viaggiato in Siria per unirsi al Daesh, dopo che la formazione terroristica nel 2014 aveva conquistato il controllo di ampie porzioni di territorio nel Paese e nel vicino Iraq.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Un dipendente Ryanair
RYANAIR

Calenda: "Lettera indegna", il Garante: "Incostituzionale"

Il ministro: "Chi è sul mercato deve rispettare le regole". Furlan: "Compagnia arrogante"
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"