GIOVEDÌ 28 MAGGIO 2015, 19:00, IN TERRIS

ISIS, LE TRE RAGAZZE BRITANNICHE: "STIAMO BENE MA RESTIAMO IN SIRIA"

Fuggite da Londra il 17 febbraio scorso, hanno fatto sapere ai genitori di non aver alcuna intenzione di tornare in patria

AUTORE OSPITE
ISIS, LE TRE RAGAZZE BRITANNICHE:
ISIS, LE TRE RAGAZZE BRITANNICHE: "STIAMO BENE MA RESTIAMO IN SIRIA"
Stanno bene e non hanno alcuna intenzione di tornare a casa le tre ragazze britanniche di 15-16 anni che hanno lasciato le loro famiglie a Londra per potersi unire allo Stato Islamico. Secondo quanto riferito dall'emittente Itv, una delle giovani avrebbe chiamato i suoi genitori nel Regno Unito per rassicurarli e dire loro che sono arrivate sane e salve ma non è nei loro progetti rientrare in patria. Le due compagna invece avrebbero contattato le famiglie tramite internet.

Partite dall'aeroporto londinese di Gatwick lo scorso 17 febbraio, le ragazze sono passate dalla Turchia per poi raggiungere il confine siriano. Atterrate ad Istanbul si sono spostate alla stazione di pullman di Bayrampasa per arrivare a sud del Paese non lontano dalla frontiera. La fuga di Kadiza, Amira e Shamima, che a Londra frequentavano la Bethnal Green Academy, ha sollevato non poche polemiche. I servizi turchi per esempio hanno accusato gli inglesi di incompetenza sostenendo che con una migliore comunicazione non sarebbero arrivate fino all'Isis. In altre occasioni la partenza delle tre adolescenti britanniche ha acceso il dibattito sui foreign fighter e sul fenomeno delle donne che si uniscono alla formazione dello Stato Islamico.

A riguardo  l'Institute for Strategic Dialogue and the International Center for the Study of Radicalization del King's College di Londra ha dichiarato che la tesi secondo cui le ragazze si recano in Siria solo per divenire "spose della jihad" nel territorio dell'Isis è semplicistica in quanto "loro si vedono come pellegrini che si imbarcano nella missione di trasformare la regione in un'utopia islamica".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
Il Papa con alcuni migranti
CONVEGNO

Chiese unite contro la xenofobia

Da domani vertice ecumenico in Vaticano