DOMENICA 19 FEBBRAIO 2017, 12:45, IN TERRIS

Iraq, nuova offensiva per liberare Mosul ovest dall'Isis

Spuntano video di violenza dei soldati. Onu preoccupata per la sicurezza dei civili

EDITH DRISCOLL
Iraq, nuova offensiva per liberare Mosul ovest dall'Isis
Iraq, nuova offensiva per liberare Mosul ovest dall'Isis
Nuova offensiva da parte delle forze irachene per riconquistare all'Isis la parte ovest della città di Mosul. I militari si stanno "muovendo per liberare per sempre la gente dall'oppressione di Daesh", ha annunciato il Primo Ministro iracheno Haider al-Abadi, che in un breve discorso televisivo ha sottolineato l’importanza del "rispetto dei diritti umani". La parte ovest della città è stata circondata dalle truppe irachene, aiutate dai bombardamenti Usa e migliaia di volantini sono piovuti sul Mosul per annunciare ai civili l’avanzata imminente. L'esercito, nell'ultimo mese, ha preso il controllo della parte est della città, ma la zona ovest rimane ancora nelle mani dei terroristi.

Le violenze dei soldati


Eppure, sembra che i diritti civili non siano rispettati. Uomini che indossano l’uniforme delle forze di sicurezza irachene picchiano e giustiziano la gente nelle strade di Mosul. E' quanto si vede in alcuni video, diffusi sui social, dai sostenitori del governo iracheno. immagini forti che gettano ombra sull’offensiva appena iniziata.

Video choc sui social


In uno dei video, un uomo si complimenta con un gruppo di militari che indossano uniformi della polizia, mentre picchiano quattro persone in abiti civili. Poi i prigionieri vengono trascinati in strada e tre di loro giustiziati con dei kalashnikov. In altri filmati si vedono dei giovani che vengono picchiati o costretti a imitare i versi di cani o capre. Le divise dei loro aguzzini sono quelle della polizia federale, dell’esercito, del dipartimento anti-terrorismo e di milizie, prevalentemente sciite, note come le Forze di mobilitazione popolare. Molti di loro sono stati addestrati e armati dagli Usa.

La condanna dell'Onu


Questi video, in forte contrasto con i selfie postati dall’esercito iracheno in cui sorridono insieme agli abitanti nella città liberata, sono stati condannati dall’Onu, che ha chiesto al governo iracheno di indagare sulla loro veridicità, e dai gruppi per i diritti umani. Le forze di sicurezza sono state accettate dagli abitanti di Mosul prostrati dal regime brutale dell’Isis: si è temuto sin dall’inizio dell’offensiva che le forze prevalentemente sciite del governo potessero attaccare i sunniti, che sono la maggioranza nella città. Le tensioni non sono svanite.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Sonda alla ricerca di asteroidi
RICERCA

Nasa, è caccia agli asteroidi

In estate le sonde americane e giapponesi raggiungeranno i "sassi cosmici" Bennu e Ryugu
Indagano i carabinieri
CAVA DE' TIRRENI

Lite tra coniugi, morta la moglie

Grave il marito. Da chiarire se sia un caso di omicidio-suicidio o un reciproco accoltellamento
Polizia thailandese
THAILANDIA

Italiano smembrato e dato alle fiamme

La polizia conferma che si tratta di un 62enne di Sondrio. Ricercati l'ex moglie e il suo amante
Abuso su minore
CASSINO

Suicida l'agente penitenziario accusato di abusi alla figlia

La 14enne aveva parlato degli stupri in un tema scolastico
Matteo Renzi e Pier Carlo Padoan
ELEZIONI 2018

Renzi: "Ho chiesto a Padoan di candidarsi a Siena"

"La partita non si gioca solo sulle coalizioni"
Taxi a Milano
MILANO

Tassista abusivo arrestato per 2 stupri

Sembra che il fermato non abbia precedenti penali
Angela Merkel e Martin Shulz

Grosse Koalition

Sembra tutto pronto per una riedizione della Gross koalition in Germania tra i socialdemocratici del Spd e i...
Paolo Gentiloni
GENTILONI

"I 5 Stelle non avranno mai i numeri per governare"

Il Premier uscente: "Berlusconi non riuscirà ad addomesticare la Lega"