SABATO 26 NOVEMBRE 2016, 10:11, IN TERRIS

Iraq: le forze di Baghdad controllano la maggior parte della zona est di Mosul

La città è attualmente sotto attacco sui due fronti separati dal fiume Tigri

MILENA CASTIGLI
Iraq: le forze di Baghdad controllano la maggior parte della zona est di Mosul
Iraq: le forze di Baghdad controllano la maggior parte della zona est di Mosul
Svolta militare in Iraq, dove le forze di Baghdad stanno guadagnato terreno e controllano ormai la maggior parte della zona orientale di Mosul, che si trova sulla sponda destra del Tigri, il fiume che divide in due la città. Le truppe irachene avevano lanciato una grande offensiva il 17 ottobre scorso per riconquistare la città che Abu Bakr al-Baghdadi - leader dell'Isis - aveva proclamato come suo califfato nel 2014.

La città - che nel 2010 contava oltre un milione e mezzo di abitanti - è attualmente sotto attacco su due fronti. “Mosul è divisa in due parti - ha spiegato un alto comandante iracheno, il generale Talib Shaghati - una est del Tigri e l’altra a ovest. Il piano di liberazione della città consiste nel circondarla; le forze irachene stanno avanzano nella parte orientale e ne controllano la maggior parte. Ci stiamo dirigendo anche nella zona ovest per liberarla”.

Col prosieguo dei combattimenti, cresce anche l'allarme profughi. Secondo l’Organizzazione internazionale per le migrazioni., dal 17 ottobre scorso circa 76.000 persone hanno lasciato le loro case. Solo in 7.000 hanno già potuto fare ritorno nelle zone liberate dai miliziani. Secondo la Ong italiana Intersos, impegnata nell'emergenza
umanitaria nell'area di Mosul, nel campo di sfollati noto come "Jeddah" ci sono circa 10mila persone. "E ogni giorno arrivano centinaia di nuovi sfollati" racconta all'Ansa Giovanni Visone, responsabile della comunicazione di Intersos. E, conclude, il freddo inverno iracheno è ormai alle porte.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
La chiesa di San Giorgio restaurata
PIANA DI NINIVE

Riconsacrata la chiesa di Tellskuf

Profanata e semidistrutta dall'Isis, è stata restaurata con i soldi raccolti da Acs
New York, il capolinea attaccato
ATTACCO A NEW YORK

Arriva la condanna del Bangladesh

Dacca: "Tolleranza zero con i terroristi". Ullah era giunto negli Usa nel 2011
La Bibbia su smartphone
GERMANIA

In un'App la nuova traduzione della Bibbia

La versione in tedesco della Sacra Scrittura è gratuita per iOs e Android