VENERDÌ 02 OTTOBRE 2015, 18:40, IN TERRIS

IRAQ FAVOREVOLE AI RAID RUSSI ANTI-ISIS: “SAREBBERO I BENVENUTI”

Il presidente iracheno al Abadi si è detto deluso per il sostegno della coalizione internazionale a guida Usa

AUTORE OSPITE
IRAQ FAVOREVOLE AI RAID RUSSI ANTI-ISIS: “SAREBBERO I BENVENUTI”
IRAQ FAVOREVOLE AI RAID RUSSI ANTI-ISIS: “SAREBBERO I BENVENUTI”
Il primo ministro iracheno Haider Al Abadi, dopo aver espresso “delusione” per il blando sostegno finora offerto dalla coalizione internazionale a guida Usa contro il terrorismo in più di un anno di bombardamenti, ha assicurato che eventuali raid aerei russi contro i jihadisti sarebbero “benvenuti”. “Se la Russia dovesse farci questa proposta - ha dichiarato a France 24 - noi la prenderemo in considerazione. In realtà, sarebbe benvenuta”. “Noi - ha aggiunto il premier iracheno ai margini dell’Assemblea Generale dell’Onu - ci aspettavamo che la coalizione internazionale, gli americani, avrebbe messo in campo consistenti forze aeree per proteggere le nostre truppe. Ma non è successo. Al momento stiamo ricevendo sostegno, ma non troppo, è limitato. Quel che conta per noi è poter combattere Daesh (Isis) al meglio”.

Al Abadi ha poi confermato di aver avuto contatti col presidente russo Vladimir Putin nel Palazzo di Vetro a New York. “È nel nostro interesse - ha concluso - condividere le informazioni con la Russia. La Russia ha molte informazioni: più ne raccogliamo, meglio posso proteggere il popolo iracheno”. Sempre dalla sede newyorchese dell’Onu, il ministro degli Esteri russo, Sergej Lavrov, ha assicurato che il Cremlino non ha – al momento – intenzione di fare dei raid in Iraq “perché non siamo stati invitati”. Dopo l’avvio degli attacchi in Siria, la Russia si è comunque detta disponibile a valutare anche un’eventuale richiesta dell’Iraq per compiere delle incursioni aeree contro le postazioni dell’Isis in quel Paese. Lo ha riferito l’agenzia RIA citando fonti del ministero degli Esteri di Mosca, con la precisazione che al momento non è ancora pervenuta alcuna richiesta ufficiale in questo senso da Baghdad.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
La chiesa di San Giorgio restaurata
PIANA DI NINIVE

Riconsacrata la chiesa di Tellskuf

Profanata e semidistrutta dall'Isis, è stata restaurata con i soldi raccolti da Acs
New York, il capolinea attaccato
ATTACCO A NEW YORK

Arriva la condanna del Bangladesh

Dacca: "Tolleranza zero con i terroristi". Ullah era giunto negli Usa nel 2011
La Bibbia su smartphone
GERMANIA

In un'App la nuova traduzione della Bibbia

La versione in tedesco della Sacra Scrittura è gratuita per iOs e Android
Piazza Fontana
STRAGE DI PIAZZA FONTANA| ANNIVERSARIO

Mattarella:
"Cercare la verità"

Il capo dello Stato ricorda le vittime dell'attentato che aprì la stagione degli "anni di Piombo"
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani