LUNEDÌ 29 GIUGNO 2015, 003:01, IN TERRIS

IRAN: I NEGOZIATI SUL NUCLEARE SLITTANO OLTRE IL 30 GIUGNO

Sembra siano ancora troppi i punti non risolti tra i Paesi del 5+1 e Teheran

AUTORE OSPITE
IRAN: I NEGOZIATI SUL NUCLEARE SLITTANO OLTRE IL 30 GIUGNO
IRAN: I NEGOZIATI SUL NUCLEARE SLITTANO OLTRE IL 30 GIUGNO


In dirittura d'arrivo, ma quando ancora i nodi più intricati non sono risolti, i protagonisti - i Paesi del 5+1 (Usa, Gran Bretagna, Russia, Cina, Francia e Germania) e l'Iran - sono intenzionati a darsi un nuovo margine di tempo per superare le divergenze.





Le parti riunite a Vienna per il rush-finale si sollecitano l'un l'altra a prendere difficili "scelte politiche"; ma intanto - secondo fonti non ufficiali - hanno concordato un nuovo rinvio della 'deadlline', la scadenza del 30 giugno. Un rinvio che sarà tuttavia - assicurano - di qualche giorno appena. Lo ha detto una fonte iraniana, lo ha confermato poco dopo una fonte dell'amministrazione americana.





Devono essere prese ancora "decisioni molto difficili", ha avvertito il capo della diplomazia britannica, Philip Hammond, arrivando a Vienna. "Ho detto più volte e lo ripeto oggi, è meglio nessun accordo che un cattivo accordo". Poco prima il capo della diplomazia europea, Federica Mogherini, aveva avvertito che era giunto il momento di "scelte politiche" in questa trattativa estenuante iniziata ormai più di 20 mesi fa: "È una questione di volontà politica: se tutte le parti dimostrano volontà politica, ce la faremo", aveva detto Mogherini.





Adesso il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, lascerà Vienna per tornare in Iran. Secondo le agenzie di stampa iraniane, Irna e Isna, Zarif rientrerà direttamente lunedì a Vienna dopo una giornata trascorsa a Teheran. Una fonte americana ha assicurato comunque che l'amministrazione non è preoccupata dal fatto che Zarif torni a Teheran, sottolineando che i ministri delegati al negoziato hanno continuato ad andare avanti e indietro, tra Vienna e le capitali di riferimento, man mano che il negoziato si faceva più complicato.


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Luigi Di Maio
ELEZIONI

Di Maio apre alle alleanze

Il candidato premier M5s non esclude coalizioni: "Il 40% o governiamo con chi ci sta"
I due presunti assassini: Raffaele Rullo e Antonietta Biancaniello
OMICIDIO LA ROSA

Il presunto killer: "Non sono stato io"

La madre ha dichiarato di aver fatto tutto da sola
Jacqueline de la Baume Dürrbach, Il cartone del Guernica esposto in Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani, Roma
PICASSO

In mostra "Guernica icona di pace"

Alla Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani dal 18 dicembre al 5 gennaio 2018
Il Segretario del Pd Matteo Renzi
ELEZIONI

Renzi: "Il Pd sarà il primo partito"

"Boschi oggetto di un’attenzione spasmodica, si deve candidare"
Presepe

La solita ipocrisia

Il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, invita le scuole dell’Isola ad allestire il Presepe in...
Esempi di colture in una 'serra marziana' (fonte: Enea)
HORTEXTREME

Il primo "orto marziano" è Made in Italy

Ben 4 le prime verdure consegnate al Forum spaziale austriaco