MERCOLEDÌ 25 SETTEMBRE 2019, 10:28, IN TERRIS

MEDIO ORIENTE

Iran, accordo sul nucleare: ecco le ultime novità

Macron sprona Teheran e Washington a proseguire i negoziati

MANUELA PETRINI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Un sito nucleare in Iran
Un sito nucleare in Iran
A

 sole poche ore dalla dichiarazione congiunta con cui la Francia, la Gran Bretagna e la Germania si sono schierate con gli Stati Uniti, puntando il dito contro l'Iran per gli attacchi alle raffinerie petrolifere di Riad, il presidente francese Emmanuel Macron ha incontrato il leader iraniano Hassan Rouhani, a New York, dove entrambi si trovavano per l'assemblea generale dell'Onu. Dal palco dell'assemblea delle Nazioni Unite, Macron ha chiesto agli Usa e all'Iran di proseguire i negoziati, sottolineando che i tempi sono maturi per raggiungere definitivamente un accordo. 


Il premier pakistano farà da mediatore

E mentre la situazione tra Washington e Teheran sembra sempre più tesa, il premier pakistano Imran Khan ha riferito che Donald Trump gli ha chiesto di contribuire "ad una de-escalation della situazione" e provare a negoziare un nuovo accordo con l'Iran sul nucleare. Khan, ha aggiunto che, prima di arrivare a New York, ha fatto tappa a Riad dove il principe Mohammed bin Salman gli ha chiesto "di paralre al presidente iraniano". Khan ha comunicato ai giornalisti di aver incontrato sia Rohani che Trump, ma si tratta di "una cosa in corso, quindi non posso dire di più. Non posso anticipare nulla, se non che proviamo a intervenire". 


Cosa prevede l'accordo

Dopo due anni di negoziati, il 14 luglio del 2015, è stata annunciata la firma del Joint Comprehensive Plan of Action (Jcpoa), o meglio conosciuto come accordo sul nucleare iraniano. L'intesa è stata firmata dall'Iran ed il gruppo 5+1, ossia i cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza dell'Onu (Cina, Francia, Russia, Regno Unito e Stati Uniti), più la Germania, oltre all'Unione europea. L'accordo ha come obiettivo quello di impedire all'Iran di costruire ordigni atomici, ma di consentirgli di proseguire il programma volto alla produzione di energia nucleare a usi civili. Come da accordi, quindi, l'Iran ha accettato di eliminare le sue riserve di uranio a medio arricchimento e di tagliare del 98% quelle di uranio a basso arricchimento. Il Paese, inoltre, si è impegnato a ridurre di oltre due terzi le sue centrifughe a gas per tredici anni. Il Jcpoa prevede anche che, per i successivi 15 anni dalla firma, l'Iran potra arricchire l'uranio ad una gradazione non superiore al 3,67% e non potrà costruire alcun reattore nucleare ad acqua pesante per lo stesso periodo. 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
SFRUTTAMENTO LAVORATIVO

Approvato il primo piano nazionale contro il caporalato

Dieci le azioni prioritarie del piano, tra cui anche assistenza, protezione e reinserimento socio-lavorativo delle vittime
In primo piano, la cosiddetta
ITALIA

Scampia, inizia la demolizione della Vela: "Non siamo solo Gomorra"

Il plauso del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris: "Una nuova periferia è possibile"
UDIENZA PONTIFICIA

"Etica ecologica contro l'egolatria"

Papa Francesco traccia le prospettive dell'educazione cattolica nel terzo millennio globalizzato
Il leader di Italia Viva, Matteo Renzi
POLITICA

Il piano di Renzi per l'Italia. Presto l'incontro con Conte

Il leader di Iv pensa a come rilanciare il Paese. Timore per una destabilizzazione del governo
Panetto di cocaina
OPERAZIONE ANTIDROGA

Roma: sequestrata cocaina per un valore di 35mila euro

Cinque arresti, il commento del capitano Passaquieti della Compagnia di Frascati
Il bacio dell'uomo disabile a Papa Francesco - Foto © Andrew Medichini per AP
GESTI DI MISERICORDIA

Quel bacio al Papa che ha commosso il mondo

Ieri in udienza il Pontefice ha ricevuto un "regalo" inaspettato
MEDIO ORIENTE

In soccorso del Libano sull'orlo della bancarotta

Beirut chiede aiuto al Fondo Monetario internazionale. La drammatica situazione economica e finanziaria del Paese con più...
Il cantiere navale di Taranto
TARANTO

Tangenti per appalti della Marina Militare: 12 arresti

Il totale degli importi relativi alle gare veniva equamente diviso fra gli indagati
Rifugiati siriani in un punto di raccolta degli approvvigionamenti - Foto © The New York Times
EMERGENZA UMANITARIA

In Siria i profughi stanno vivendo la fine del mondo

Da dicembre in 900mila hanno lasciato le case per i bombardamenti. Procedono i negoziati
SOLIDARIETÀ

Pet therapy per l'oncologia pediatrica

Sulla Collina degli Elfi, in provincia di Cuneo, gli animali regalano un sorriso ai bambini malati di tumore. Ora una raccolta...
Il luogo della deflagrazione
CATANIA

Bomba davanti a un distributore, morto il ladro

Il giovane, non identificato, era assieme a un complice che è fuggito
EMERGENZA RAZZISMO

"La strage xenofoba di Hanau nasce dall'ignoranza della storia e dall'odio"

Intervista a Interris.it del vescovo Enrico dal Covolo, Assessore del Pontificio Comitato di Scienze Storiche
Il luogo della strage
GERMANIA

Strage di Hanau: 11 morti. Il cordoglio della Merkel

Il killer è un estremista di destra, Tobias R: "Alcuni popoli vanno annientati". Uccisa anche la madre
La disinfezione delle strade
CORONAVIRUS

Cina: "Gli sforzi per il controllo dell'epidemia stanno funzionando"

Morti due passeggeri della Diamond Princess. Scoperta "l'untrice" della Corea del Sud
Prostituzione minorile
AUDIZIONE

Roma: 31 procedimenti per prostituzione minorile

La pm Monteleone: "In aumeno i reati di pedopornografia e molestie sessuali"
Sandra Sabatini
RIMINI

Il 14 giugno la beatificazione di Sandra Sabattini

Alla Fiera di Rimini per ospitare tutti i membri della Comunità Papa Giovanni XXIII