VENERDÌ 11 GENNAIO 2019, 18:23, IN TERRIS


SIRIA

Iniziato il ritiro Usa

Il Pentagono: "Via solo alcuni equipaggiamenti". Dubbi di Mosca: "Non siamo certi che se ne vadano"

REDAZIONE
Mezzi Usa in Siria
Mezzi Usa in Siria
E'

 iniziato il ritiro militare degli Stati Uniti dalla Siria. Lo ha riferito il portavoce della Coalizione internazionale anti-Isis a guida Usa citato stamani dai media panarabi.


Rompete le righe

Secondo la tv Al Jazeera, il colonnello Sean Ryan, portavoce della Coalizione, avrebbe confermato la notizia, senza fornire ulteriori dettagli. Dal canto suo, l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus) ha affermato che nelle ultime ore un convoglio di mezzi militari americani ha lasciato la Siria in direzione dell'Iraq attraversando il valico di Fishkhabur, sul Tigri, dalla città siriana di Rmeilan verso il Kurdistan iracheno. Il Pentagono ha fatto sapere che il ritiro, per il momento, riguarda alcuni equipaggiamenti ma non i soldati americani. Donald Trump ha ordinato la loro partenza ma il consigliere per la sicurezza nazionale John Bolton ha posto alcune condizioni, tra cui l'eliminazione totale dell'Isis e la garanzia che Ankara non lancerà offensive sui curdi, alleati di Washington.


I dubbi russi

La Russia, da parte sua, ha espresso dubbi circa la reale volontà americana di ritirare le truppe. "Attualmente - ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, citata dall'agenzia Interfax - abbiamo l'impressione che stiano lasciando il Paese per rimanervi, come in un film che amiamo. Almeno questa è l'impressione che abbiamo". "Non posso condividere - ha aggiunto Zakharova - la vostra sicurezza sul fatto che stiano andando via perché non abbiamo mai visto una strategia ufficiale". Zakharova ha poi spiegato che "è importante che i curdi e il governo di Damasco stabiliscano un dialogo alla luce del ritiro delle truppe americane dalla Siria". I territori lasciati dagli americani, ha proseguito, "devono passare sotto il controllo del governo siriano".

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Film La mia seconda volta
CINEMA

“La mia seconda volta”: un film... stupefacente

Una pellicola per sensibilizzare i giovani contro l’uso delle droghe: parla Federica Picchi, della casa di distribuzione
Imane Fadil
GIALLO IMANE FADIL

La Procura: "Cadmio e animonio nel sangue"

Il pm Francesco Greco: "Valori di cromo e molibdeno molto superiori alla norma". Ascolato il direttore...
MOZAMBICO

Ciclone Idai: le vittime potrebbero essere più di mille

Alluvioni anche nel sud del Malawi e in alcune zone dello Zimbabwe
Lorenzo Orsetti
SIRIA

Annuncio di Daesh: "Ucciso un crociato italiano"

Si tratterebbe del fiorentino Lorenzo Orsetti, volontario fra le forze curde. Pubblicata una foto e un documento
Mohammed bin Salman
ARABIA SAUDITA

Bin Salman creò un team contro i dissidenti?

Il Nyt: "Squadra formata un anno prima dell'omicidio di Jamal Khashoggi"
INDONESIA

Le alluvioni devastano Papua: almeno 80 morti

Combinazione di acquazzoni, frane e anche scosse sismiche