MERCOLEDÌ 29 APRILE 2015, 16:15, IN TERRIS

IMMIGRAZIONE, JUNCKER ALL'UE: "APRIAMO LE PORTE"

In tal modo si riuscirebbe a regolamentare una migrazione legale

CLAUDIA GENNARI
IMMIGRAZIONE, JUNCKER ALL'UE:
IMMIGRAZIONE, JUNCKER ALL'UE: "APRIAMO LE PORTE"
Nonostante siano stati fatti vertici con le maggiori istituzioni europee sul tema dell’emergenza migrazione, sembra che non ci sia ancora soddisfazione, almeno da parte di Jean Claude Juncker, presidente della Commissione europea, che parla a Strasburgo della  questione e accusa: “Triplicare Triton è stato solo un ritorno alla norma, anormale è stato lasciare sola l’Italia”.

Il presidente si pronuncia anche sull’interruzione dell’operazione Mare Nostrum, definendola un “grave errore”, ma la responsabilità non sembra ricadere su Roma, anzi, ma piuttosto su chi in Europa ha lasciato che fossero i Paesi sulle frontiere meridionali del continente a doversi prendere tutti gli oneri e i pesi degli sbarchi. “Se si chiudono le porte, è chiaro che la gente entra per la finestra” dice Juncker, che vorrebbe lasciare questi varchi aperti e “agire sull’immigrazione in regola”.

Torna poi a chiarire che è necessaria una più equa ridistribuzione dei migranti tra i diversi Paesi europei, con “un meccanismo di quote che vada al di là della volontarietà”. Ma pronto a rispondere – come al solito - è stato Matteo Salvini, che in Aula ha attaccato il presidente della Commissione, dicendo di provare “vergogna per chi come lei sta affamando 500 milioni di europei e vuole aprire la porta agli africani. Ma chi paga?”. Non pago della polemica sollevata, ha anche aggiunto che le misure proposte da Juncker sono il modo migliore per favorire gli scafisti.

Da New York l'alto rappresentante per la politica Estera dell'Unione europea, Federica Mogherini, ha avuto una serie di incontri alle Nazioni Unite. "L'Unione europea sta lavorando rapidamente per dare una risposta" al problema del traffico di esseri umani nel mediterraneo, ma per l'Europa "questo non vuol dire che agiremo in pochi giorni". "Il processo è già stato avviato e stiamo studiando possibili opzioni. Tuttavia ogni decisione sarà presa nel rispetto delle leggi internazionali
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
 Rebecca Dykes, la vittima
LIBANO

Giallo sulla morte di una diplomatica britannica

Il cadavere della donna è stato rinvenuto lungo un'autostrada. E' stata strangolata
Igor il
SPAGNA

Igor il "russo" accetta l'estradizione in Italia

Sarà consegnato dopo i processi per i tre omicidi commessi in territorio spagnolo
La locandina del film
STAR WARS

Il lato Chiaro e quello Oscuro de "Gli Ultimi Jedi"

Scelte coraggiose e azzardi, poesia ed errori pericolosi. Cosa pensiamo di Episodio VIII (SPOILER)
La tomba della regina Elena
IL RITORNO DEL RE

La salma di Vittorio Emanuele III è in Italia

Sarà sepolto a Vicoforte (Cuneo). Emanuele Filiberto: "Dovrebbe riposare al Pantheon"
Vittorio Emanuele III

Il ritorno del Re

Vittorio Emanuele III tornerà dall'esilio e la sua salma sarà trasferita da Alessandria...
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro