LUNEDÌ 01 GIUGNO 2015, 001:02, IN TERRIS

IL PRIMO MINISTRO GRECO TSIPRAS: "L'EUROPA È A UN BIVIO"

Il Premier intervistato dal quotidiano francese Le Monde

MILENA CASTIGLI
IL PRIMO MINISTRO GRECO TSIPRAS:
IL PRIMO MINISTRO GRECO TSIPRAS: "L'EUROPA È A UN BIVIO"
"L'Europa è a un bivio cruciale tra due strade: l'una vede un maggiore approfondimento dell'integrazione europea, la seconda conduce ad una rottura e a una divisione dell'Eurozona". Così il premier greco Alexis Tsipras in un intervento sul quotidiano francese Le Monde. "Se non siamo ancora arrivati ad un accordo con i nostri partner non è a causa della nostra intransigenza, né delle posizioni incomprensibili da parte greca", ha poi spiegato. "Se alcuni pensano o vogliono credere che le decisioni che ci aspettano riguardano solo la Grecia si sbagliano. Rimando loro a un capolavoro d'Ernest Hemingway 'Per chi suona la campana?'", ha proseguito il premier. "Dopo le concessioni importanti fatte dal governo greco, la decisione sul futuro dell'Europa spetta non alle istituzioni, che ad eccezione della Commissione europea non sono elette e che non devono rendere conto ai cittadini, ma sono nelle mani dei leader europei".

"Oggi – ha rimarcato Tsipras dalle colonne del giornale d’oltralpe - l'Europa è in grado di prendere decisioni che permetteranno una forte ripresa dell'economia greca ed europea mettendo fine agli scenari di una Grexit". "Questi scenari impediscono la stabilizzazione a lungo termine dell'economia europea e sono suscettibili di far vacillare in qualsiasi momento la fiducia sia dei cittadini che degli investitori nella nostra moneta comune". "L'economia greca, malgrado i grandi sacrifici dei propri cittadini, è ancora incastrata in un clima d'incertezza continua generato dagli obiettivi non realizzabili della dottrina dell'equilibrio finanziario che la costringono a restare in un circolo vizioso di austerità e recessione", ha spiegato Tsipras, concludendo che il "principale obiettivo del nuovo governo negli ultimi quattro mesi è stato di mettere fine a questo circolo vizioso e questa incertezza".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"
Dia
CAMORRA

Arrestate quattro donne nel napoletano

L'indizio nei loro confronti è di delitto di ricettazione aggravata
Donna abusata

Stupri: chi non condanna è complice

Un nuovo efferato stupro ai danni di una donna italiana. Legata con filo telefonico, è stata violentata ad Asti...
Rex Tillerson
CRISI COREANA

Tillerson apre a Pyongyang

Il segretario di Stato: "Disponibili a colloqui ma serve un periodo di tranquillità"
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
Ryanair
LA MOBILITAZIONE

Ryanair, altolà ai dipendenti: "Sanzioni se scioperate"

Lettera del capo del personale ai piloti italiani: "Attenetevi ai turni previsti"