SABATO 01 DICEMBRE 2018, 01:00, IN TERRIS


YEMEN

Il 4 dicembre al via i negoziati in Svezia

Al tavolo siederanno Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e Houti

REDAZIONE
La guerra in Yemen
La guerra in Yemen
S

i svolgeranno il prossimo 4 dicembre in Svezia i tanto attesi negoziati sulla guerra in Yemen mediati dall'Onu. Al tavolo si siederanno Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e ribelli Houti, vicini all'Iran. Questi ultimi hanno però messo come condizione che i membri della loro delegazione possano uscire dallo Yemen e tornare in patria in sicurezza e senza rischiare l'arresto o l'uccisione da parte delle forze lealiste e della Coalizione araba a guida saudita.


Il precedente

Le due delegazioni sono attese in Svezia il 3 dicembre. A settembre, negoziati a Ginevra erano falliti a causa dell'assenza della delegazione Houthi, che aveva accusato la Coalizione araba di non aver fornito le necessarie garanzie per assicurare l'incolumità dei membri della rappresentanza. 


La mossa

Nei giorni scorsi, intanto, la Camera dei rappresentanti americana ha approvato - con un voto bipartisan - una mozione per porre fine al supporto degli Stati Uniti alla campagna militare dei sauditi nello Yemen. Si tratta di una presa di posizione sul caso legato all'omicidio del giornalista Jamal Kashoggi. Sia il capo del Pentagono, James Mattis, e sia il segretario di Stato Usa, Mike Pompeo avevano esortato a non rompere l'alleanza con l'Arabia Saudita indicando che non ci sono prove schiaccianti sul fatto che sia stato il principe coronato Mohammed bin Salman il mandante dell'omicidio. Le conclusioni della Cia sono invece che dietro l'assassinio di Khashoggi vi sia proprio il principe. La risoluzione  impone a Trump di ritirare le truppe Usa nello Yemen entro 30 giorni a meno che non siano impegnate a combattere contro al Qaeda. Una simile risoluzione era stata bocciata lo scorso marzo. 

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Pagamento bollo auto, 12 persone sanzionate
NAPOLI

Furbetti del bollo auto: sanzionati 12 automobilisti

Pagheranno il triplo del beneficio di cui hanno fruito illecitamente
Marcia per la Vita a Parigi
PARIGI

Migliaia di persone in marcia contro l'aborto

In Francia 200mila interruzioni di gravidanza l'anno. I manifestanti chiedono interventi anche contro la fecondazione...
Kirko Arguello riceve la cittadinanza onoraria a Porto San Giorgio
IL RICONOSCIMENTO

Kiko Arguello cittadino onorario di Porto San Giorgio

Dagli anni '80 sorge nella città marchigiana il Centro Internazionale del Cammino Neocatecumenale
Povertà in Italia
RAPPORTO OXFAM

Disuguaglianza economica nel mondo in crescita

Le fortune dei super-ricchi sono aumentate del 12% lo scorso anno
Migranti
SALVATAGGIO

Oltre 300 migranti in Libia

Ci sono anche i 100 che si trovavano su un barcone in avaria al largo di Misurata
Madre e figlia
LISIERA DI BOLZANO VICENTINO

Gettata a terra dalla madre: muore neonata

La donna ha poi tentato il suicidio ferendosi alla gola con un coltello