SABATO 05 NOVEMBRE 2016, 11:39, IN TERRIS

Hillary Clinton perde i "grandi elettori": esito delle elezioni sempre più incerto

Melania Trump accusata di esercitare la professione di modella senza un regolare permesso

REDAZIONE
Hillary Clinton perde i
Hillary Clinton perde i "grandi elettori": esito delle elezioni sempre più incerto
Cresce la tensione in Usa a tre giorni dalle elezioni presidenziali più controverse e chiacchierate degli ultimi decenni. Quella che sembrava una partita da vincere a occhi chiusi, è diventata per la candidata democratica Hillary Clinton una guerra all'ultimo colpo - non sempre politically correct - contro l'avversario repubblicano, il miliardario newyorkese Donald Trump.

Secondo l'ultima rilevazione della Cnn, infatti, l'ex First Lady è scesa per la prima volta sotto la soglia dei 270 grandi elettori necessari per conquistare la Casa Bianca. Considerando l'andamento dei sondaggi negli stati in bilico, adesso la candidata democratica sarebbe a quota 268 mentre l'ex a quota 204, con 66 grandi elettori ancora in gioco. Praticamente, il vantaggio della Clinton nella media dei principali sondaggi è ulteriormente sceso ad appena 1,6 punti; e questo a soli tre giorni dal voto.

Grane anche in casa Trump. Secondo l'Associated Press - sulla base di contratti e documenti di cui è in possesso - la giovane moglie slovena del Magnate, Melania, esercitò la professione di modella negli Stati Uniti almeno 10 volte pur essendo in possesso di in visto che le permetteva solo il soggiorno guadagnando, in quel periodo, oltre 20 mila dollari. Melania, che ha ricevuto la 'green card' nel 2001 ed e' diventata cittadina Usa nel 2006, aveva sempre affermato di essere arrivata nel Paese legalmente e di non aver mai violato le norme sull'immigrazione. Se la storia fosse confermata, sarebbe di grande imbarazzo per Trump, visto che la linea dura contro gli immigrati illegali rappresenta il cuore del suo programma elettorale, compresa la proposta di una stretta su visti, green card e permessi di lavoro, nonché la costruzione di un muro per impedire il passaggio di clandestini dal vicino Messico.

Come se la lotta interna tra i due contendenti non bastasse, si profila anche una guerra "informatica" tra Usa e Russia. Gli hacker del Pentagono sono infatti riusciti a penetrare i sistemi di comando del Cremlino, rendendoli vulnerabili ed esposti a possibili attacchi, se si realizzasse la minaccia contro le elezioni presidenziali americane di martedì prossimo. Sono state violate anche la rete elettrica e quella delle telecomunicazioni russe. Gli esperti spiegano come di fatto si stiano preparando i campi di battaglia per un possibile cyberscontro e l'amministrazione Obama assicura che un attacco hacker russo al voto presidenziale verrebbe valutato come un vero e proprio atto di guerra a cui rispondere con la stessa arma.

La risposta di Mosca non si è fatta attendere. "Le misure per assicurare la cyber-sicurezza e la sicurezza dei sistemi informativi sono al momento capaci di fronteggiare le minacce ufficialmente ventilate contro di noi dai rappresentanti di altri paesi" ha detto oggi il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov. Mancano ancora tre lunghi giorni al voto e i contendenti alla Casa Bianca hanno certamente altri assi nella manica.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Le urne del sorteggio di Champions League
CHAMPIONS LEAGUE

Agli ottavi sarà Juve-Tottenham e Shakhtar-Roma

Real Madrid vs Paris Saint Germain e Chelsea vs Barcellona i big match
Incidente stradale a Lecce
OMICIDIO STRADALE

Ubriaco al volante travolge uno scooter: un morto

Il conducente della Bmw 320 è un 35enne di nazionalità bulgara
Auto travolge passanti ai Mercatini di Natale di Sondrio
AUTO CONTRO MERCATINO DI NATALE

Sondrio, il conducente è accusato di strage

Il 27enne ha agito sotto l'effetto di alcol e cannabinoidi
La Cattedrale di Londra imbiancata dalla neve
MALTEMPO

Freddo e neve gelano il Nord Europa

Fiocca anche a Milano e Torino. Disagi su tutto l'arco alpino
Matteo Renzi
VERSO IL VOTO

Renzi: "Berlusconi? Niente intese con mr Spread"

L'ex premier: "Silvio fa le stesse promesse del 1994 che non ha mai mantenuto"
DIRITTO DI REPLICA

Annullato l'arresto per il sindaco Caliandro

Il primo cittadino di Villa Castelli era stato coivolto in un'inchiesta su presunte tangenti