VENERDÌ 21 AGOSTO 2015, 001:01, IN TERRIS

GRECIA: TSIPRAS RASSEGNA LE DIMISSIONI

La mossa potrebbe essere la ricerca di un nuovo mandato popolare più forte per il premier

CLAUDIA GENNARI
GRECIA: TSIPRAS RASSEGNA LE DIMISSIONI
GRECIA: TSIPRAS RASSEGNA LE DIMISSIONI
Tsipras ha rassegnato ufficialmente le sue dimissioni, con un discorso sulla difficoltà di questo momento storico per la Grecia, ma anche per il suo partito."Adesso è solo la gente che potrà scegliere chi guiderà il governo", ha affermato l'ex premier. Secondo quanto risulta ad alcuni dei principali giornali del Paese il capo del governo aveva già avvertito alcuni leader dei partiti, comunicando che le elezioni anticipate saranno indette per il 20 settembre. La decisione definitiva è stata presa durante un incontro tra il leader di Syriza con i propri consiglieri: alcuni di questi hanno chiesto al capo del governo di agire in freddi e indire le elezioni il prima possibile, in modo che il governo possa superare la spaccatura che si è creata all’interno del partito della sinistra greca. Quindi probabilmente, Tsipras cerca un nuovo mandato popolare, più forte.

“Syriza, il governo e soprattutto Alexis Tispras sono molto più popolari tra la gente che in Parlamento – ha detto tra gli altri Dimitris Papadimoulis, esponente di Syriza e vicepresidente dell’Europarlamento, intervistato da Mega Tv – e questo verrà provato con il processo democratico”. “Alcuni deputati di Syriza hanno scelto di passare all’opposizione – ha aggiunto – formare un nuovo partito che si opporrà a Syriza con lo slogan del ritorno alla vecchia moneta e questo costringe il governo e il primo ministro a prendere l’iniziativa politica”. Nei giorni scorsi, a riconoscere che il governo non ha più una maggioranza politica in Parlamento, era stata la stessa portavoce dell’esecutivo Olga Yerovasili: “Tutti noi ci rendiamo conto che questo governo non ha al momento la maggioranza per poter applicare le sue politiche. Questo, di per sé, è un grosso ostacolo”.

Con le dimissioni di Tsipras, la Grecia potrebbe avere ad interim il primo premier donna, la presidente della Corte suprema, SupremaVassiliki Thanou-Christophilou. La legge greca infatti prevede – come ricorda GreekReporter – che per convocare il voto anticipato il premier si dimetta e in questo caso deve essere il magistrato che guida il massimo organismo giuridico del Paese a guidare il governo provvisorio fino alle nuove elezioni. In carica dal primo luglio scorso, la 65enne giudice era stata in precedenza vicepresidente della Corte Suprema e presidente dell’Associazione dei pubblici ministeri greci.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"
Recep Tayyip Erdogan
CAOS GERUSALEMME

Erdogan al vetriolo: "Israele terrorista"

Il presidente turco apre il vertice dell'Oic: "La Città santa sia capitale della Palestina"