MERCOLEDÌ 15 LUGLIO 2015, 10:15, IN TERRIS

GRECIA, OLTRE META' DI SYRIZA CONTRO L'ACCORDO, TSIPRAS: "SE NON SIAMO UNITI CADE IL GOVERNO"

Si attende per la mezzanotte il voto in parlamento del piano concordato dal premier con i creditori dell'eurozona

CLAUDIA GENNARI
GRECIA, OLTRE META' DI SYRIZA CONTRO L'ACCORDO, TSIPRAS:
GRECIA, OLTRE META' DI SYRIZA CONTRO L'ACCORDO, TSIPRAS: "SE NON SIAMO UNITI CADE IL GOVERNO"
“Senza il vostro sostegno (nel voto di stasera) sarà difficile per me rimanere premier”, ha detto Alexis Tsipras ai parlamentari di Syriza, e ha aggiunto: “O stasera siamo uniti, o domani cade il governo di sinistra”, ha aggiunto.

La Commissione Ue ha deciso di proporre l’uso del fondo salvastati Efsm per un programma di breve periodo (il prestito ponte) in favore della Grecia da 7 miliardi, ma alcuni Paesi hanno serie preoccupazioni in merito, e sono quindi da superare delle “difficoltà politiche”, ha detto il vicepresidente Ue, Valdis Dombovskis in una conferenza stampa. “Siamo a conoscenza di serie preoccupazioni da parte di alcuni Paesi non membri dell’Eurozona e stiamo lavorando per soluzioni che proteggano questi Paesi da qualsiasi eventuale conseguenza finanziaria negativa”, ha spiegato il commissario Ue. Alcune capitali, ha spiegato, “hanno serie preoccupazioni e dobbiamo per questo affrontare anche queste difficoltà politiche”.

Intanto, al Parlamento di Atene, il dibattito sul piano di riforme urgenti. Si tratta del provvedimento che, secondo quanto richiesto all’eurosummit, si è concluso con l’accordo in extremis lunedì mattina, e ora deve essere approvato entro la mezzanotte di oggi per far partire il negoziato sul terzo piano di aiuti richiesto dalla Grecia.

Con una lettera indirizzata al premier Tsipras si è intanto dimessa la vice ministro delle Finanze, Nantia Valvani, secondo la quale l’accordo è “insostenibile”, e che l’accordo raggiuto tra Atene e i creditori internazionali, sostenendo che con esso la Germania ha voluto "umiliare completamente il governo e il paese".  Inoltre, Valavani afferma che la "capitolazione" concordata dal governo greco non consente alcuna prospettiva per una ripresa e che "questa soluzione particolare, che viene eseguita in modo così deprimente, non è una soluzione sostenibile". Il ministro uscente conclude la sua lettera ringraziando il premier Alexis Tsipras per l'opportunità offertale ed esprimendo la speranza che "la lotta" proseguirà.

Si è dimesso anche il Segretario Generale del Ministero dell’Economia, delle Infrastrutture, Maria e Turismo, Manos Manousakis. In una lettera indirizzata a Tsipras e al ministro dell’Economia Giorgos Stathakis, il responsabile afferma che “la politica del governo espressa nel ddl ‘disposizioniurgenti per il negoziato e la conclusione di un accordo con l’Esm’ rende impossibile la mia permanenza in questa posizione.

Ma la metà di Syriza è contro l’accordo: ben 109 membri del comitato centrale su 201 si sono detti contrari alle misure stipulate da Tsipras con l’eurozona. “Il 12 luglio a Bruxelles è stato compiuto un colpo di stato che prova che l'intento dei vertici dell'Europa era quello di annichilire in modo esemplare un popolo, colpevole di aver immaginato un altro percorso alternativo a quello neoliberista dell'austerità estrema. Un colpo di stato che va contro ogni concetto di democrazia e sovranità popolare”. Così recita il documento approvato dai dissidenti della direzione. L’accordo della Grecia è un “nuovo trattato di Versailles”, ha detto l’ex ministro delle finanze greco Yanis Varoufakis, intervenendo in Parlamento durante il dibattito sul primo pacchetto riforme presentato dal governo.

Dunque la temperatura ad Atene è davvero incandescente, e il voto cruciale di questa sera in Parlamento potrebbe bocciare le riforme chieste dall’Eurozona entro la mezzanotte, senza le quali il Paese va in bancarotta e rischia di uscire dall’euro.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
VITERBO

Anziani coniugi trovati morti in casa

La coppia era stata avvolta nel cellophane. Ricercato il figlio che viveva con loro
COPPA ITALIA

Fiorentina e Milan, tris per i quarti

Stese Samp e Verona (3-2 e 3-0): derby al prossimo turno per Gattuso. Forte contestazione a Donnarumma
Giuseppe Sala
EXPO 2015

Sala accusato di concorso in abuso d'ufficio

Al sindaco di Milano è stato contestato il reato in relazione al capitolo "verde" dell'appalto per la...
Silvio Berlusconi
RISCHIO STRAPPO

Berlusconi: "Salvini? Fa i capricci"

Il leader del Carroccio duro dopo il 'no' di Forza Italia alle legge sui reati gravissimi: "Stop agli...
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"