VENERDÌ 15 MAGGIO 2015, 16:15, IN TERRIS

FRANCIA: FOULARD D'HERMESSE CON SOLDI PUBBLICI, RACHIDA DATI AL CENTRO DELLA BUFERA

L'eruodeputata nega che fossero spese individuali e denuncerà il settimanale che ha portato alla luce la vicenda

CLAUDIA GENNARI
FRANCIA: FOULARD D'HERMESSE CON SOLDI PUBBLICI, RACHIDA DATI AL CENTRO DELLA BUFERA
FRANCIA: FOULARD D'HERMESSE CON SOLDI PUBBLICI, RACHIDA DATI AL CENTRO DELLA BUFERA
Nuove bufere si abbattono sulla Francia, dopo gli attentati terroristici, la lotta intestina alla famiglia –e al partito – dei Le Pen e lo scandalo delle fatture false che ha travolto Sarkozy, adesso è il turno di Rachida Dati. Sembra infatti che quando la donna era Guardasigilli proprio del precedente governo Sarkozy, si sarebbe data a spese allegre in maniera non proprio legale. Secondo il settimanale Le Point, la Corte dei Conti ha invalidato fatture per 9mila euro, riguardanti soprattutto foulard di Hermess e accessori di lusso, risalenti all’epoca in cui era ministero della Giustizia, tra il 2008 e il 2009, e un’altra serie di fatture per 180mila euro, riferiti a contratti di comunicazione per una società che fa capo a una persona vicina all’ex presidente.

L’eurodeputata, attualmente sindaco del V distretto di Parigi, ha annunciato che denuncerà il settimanale per diffamazione e si è difesa negando che si trattasse di spese personali: erano “regali fatti a colleghi stranieri e personalità in incontri professionali”. Ha anche individuato la possibile origine delle accuse: “Qualcuno nell’entourage di Sarkozy mi trattava come una ladra di galline, per di più araba, per non parlare degli attacchi sessisti”.

Rachida Dati, con il precedente esecutivo, ha fatto votare importanti riforme volute dal presidente Sarkozy, come le pene contro i recidivi o la nuova carta giudiziaria. Tuttavia, il suo carattere spigoloso ha provocato dimissioni a catena dei suoi collaboratori e le è valsa l'ostilità manifesta degli ambienti giudiziari e politici. Avvalendosi dei poteri che in Francia sono dati al Guardasigilli, ha trasferito magistrati "scomodi" e diramato istruzioni perentorie alle Procure Generali. Nel 2008 ha dovuto far fronte ad una massiccia mobilitazione di magistrati, avvocati e amministratori locali, che si sono uniti contro la sua riforma che sopprime più di trecento giurisdizioni in Francia. Inoltre, ha evitato in extremis un blocco delle prigioni ma il presidente della Repubblica ha cercato di ammansire la principale associazione dei magistrati ricevendone personalmente il direttivo. Anche Sarkozy ha preso infine la distanze da lei, infliggendole qualche critica
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Turista al Colosseo
MIBACT

Al via Passeggiate Fotografiche Romane

Dal 15 al 17 dicembre lungo 5 percorsi capitolini
Il sistema Kepler 90 e il nostro a confronto:
KEPLER

Scoperto il gemello del Sistema Solare

Formato da otto pianeti, dista 2.545 anni luce
Polizia
OSTIA

Arrestati ex dirigente del Municipio e due imprenditori

Accusati di corruzione, abuso d’ufficio, falsità ideologica e millantato credito
MEDICI E VETERINARI

Nuovo sciopero a febbraio

Fermi i giorni 8 e 9. Sindacati: "La sanità pubblica è in emergenza"
Il premier Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Dublino e relocation scogli in discussione Ue"

Lo ha detto il premier italiano dal summit europeo di Bruxelles
L'esito del voto sul Biotestamento (Lapresse)

Congiura contro la vita

Il cupo sodalizio tra Pd e Movimento 5 stelle sul fine vita ha determinato al Senato della Repubblica...
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Nessun favoritismo, non mi dimetto"

Il sottosegretario ospite a 'Otto e mezzo'. Scontro con Travaglio: "Fossi stata uomo non mi avrebbe tratta...
Andrea La Rosa
ANDREA LA ROSA

Ex calciatore ucciso: fermati madre e figlio

Il corpo era nel bagagliaio dell’auto guidata da Antonietta Biancaniello