MERCOLEDÌ 08 APRILE 2015, 19:30, IN TERRIS

EUROZONA IN CRESCITA: NEL 2015 L'INFLAZIONE TOCCHERA' IL MINIMO

Molti i fattori che stanno contribuendo, il Pil in crescita, l'abbassamento dell'energia e una politica economica più morbida

AUTORE OSPITE
EUROZONA IN CRESCITA: NEL 2015 L'INFLAZIONE TOCCHERA' IL MINIMO
EUROZONA IN CRESCITA: NEL 2015 L'INFLAZIONE TOCCHERA' IL MINIMO
Secondo i principali istituti di statistica tedeschi, italiani e francesi sembra che l’Europa stia iniziando a lasciare la crisi alle spalle: il Pil nel 2015 crescerà dell’1,3%, aumentando dello 0,4% per ogni trimestre. Questo è quanto si legge nelle stime contenute dell’Economic outlook elaborato da Ifo, Istat e Insee. Ma il dato migliore è che tale ripresa della produzione è destinata a continuare nei prossimi mesi. A trainare la crescita sarà una ripresa significativa delle esportazioni, ma anche una robusta crescita dei consumi privati, favorita dai prezzi dell’energia più contenuti.

Da giugno, infatti, il prezzo del petrolio è sceso di circa il 45%. Questa riduzione rende più economiche le importazioni in energia in zona euro, migliorando i bilanci sia di imprese che delle famiglie. Inoltre, la decisione della Bce, banca centrale europea, di allentare ulteriormente la politica monetaria, ha provocato un deprezzamento dell’euro, rendendo le esportazioni dell’area più competitive. Data la moderata ripresa economica, le condizioni del mercato del lavoro sembra che possano migliorare e ovviamente con un aumento salariale – fenomeno che si vede in particolare in Germania -, il miglioramento delle condizioni finanziarie generali dei paesi e la diminuzione della spesa per l’energia, il reddito reale delle famiglie aumenterà e così i consumi privati. Proprio questi sembra che possano crescere con un tasso maggiore di quello del Pil, ovvero dello 0,5%.

Se nel secondo e terzo trimestre del 2014 la produzione industriale aveva decisamente rallentato, dallo scorso ottobre sembra ci sia stata un’accelerazione decisa, che sta proseguendo anche nel 2015. In particolare, si registra un aumento della produzione in tutti i settori, tranne che per la costruzione, dove l’attività resterebbe invariata. Segue lo stesso trend anche l’ inflazione, che dall’ultimo trimestre del 2014 ha continuato a ridursi, e ci si aspetta che in questo primo periodo dell’anno possa toccare il minimo a -0,5%. Proprio per questo anche la deflazione, ovvero l’abbassamento dei prezzi causato da uno stallo dei consumi, rallenterebbe a -0,1%, portando i prezzi a crescere solo nel terzo trimestre.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Le urne del sorteggio di Champions League
CHAMPIONS LEAGUE

Agli ottavi sarà Juve-Tottenham e Shakhtar-Roma

Real Madrid vs Paris Saint Germain e Chelsea vs Barcellona i big match
Incidente stradale a Lecce
OMICIDIO STRADALE

Ubriaco al volante travolge uno scooter: un morto

Il conducente della Bmw 320 è un 35enne di nazionalità bulgara
Auto travolge passanti ai Mercatini di Natale di Sondrio
AUTO CONTRO MERCATINO DI NATALE

Sondrio, il conducente è accusato di strage

Il 27enne ha agito sotto l'effetto di alcol e cannabinoidi
La Cattedrale di Londra imbiancata dalla neve
MALTEMPO

Freddo e neve gelano il Nord Europa

Fiocca anche a Milano e Torino. Disagi su tutto l'arco alpino
Matteo Renzi
VERSO IL VOTO

Renzi: "Berlusconi? Niente intese con mr Spread"

L'ex premier: "Silvio fa le stesse promesse del 1994 che non ha mai mantenuto"
DIRITTO DI REPLICA

Annullato l'arresto per il sindaco Caliandro

Il primo cittadino di Villa Castelli era stato coivolto in un'inchiesta su presunte tangenti