GIOVEDÌ 02 LUGLIO 2015, 001:01, IN TERRIS

EUROGRUPPO SULLA GRECIA FA SLITTARE LE DECISIONI: "ASPETTEREMO FINO AL REFERENDUM"

Tsipras va avanti sul referendum del 5 luglio, ma non ha intenzione di abbandonare il tavolo dei negoziati

CLAUDIA GENNARI
Attenderemo fino al referendum. Questa la posizione con cui i vertici delle Finanze dell’Eurogruppo hanno lasciato il summit di Bruxelles nel quale hanno discusso della situazione in Grecia. Segnali negativi erano arrivati dall’Unione europea dopo il nuovo discorso di Alexis Tsipras, durante il quale il premier greco aveva confermato che il referendum sulla proposta dei creditori, in programma domenica 5 luglio, andrà avanti. Continua inoltre ad invitare gli elettori ellenici a votare per il no, non per uscire dall’Europa, ma per acquisire un potere diverso al tavolo dei negoziati, perché “ognuno deve decidere come vivere”. Tsipras sottolinea poi come non voglia “dire no all’Europa, ma ritornare all’Europa dei valori”. Comunque, il dato positivo è che dopo l'incontro il premier greco ha affermato con forza che non abbandonerà il tavolo dei negoziati.

Quindi i tentativi in extremis non sembrano aver portato grandi risultati. Sembrava che la lettera mandata nella notte dal premier di Atene avesse potuto riaprire uno spiraglio nelle trattative, ma le poche richieste avanzate da Tsipras avrebbero lasciato buchi di milioni di euro. Inoltre, a detta dei creditori, erano ancora assenti proposte concrete.

Già prima del vertice le dichiarazioni avevano lasciato intendere che non sarebbe stato un summit risolutivo. Il presidente dell’eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, aveva infatti affermato che ci sarebbero state “poche possibilità” di fare dei passi in avanti nelle trattative di Atene e i creditori. Inoltre degli alt erano arrivati da Berlino, dato che la Merkel e Schaeuble hanno sostenuto la linea di attendere il referendum prima di poter fare altre mosse. Questa scelta sembra quasi un voler mettere a tacere le trattative e lasciar decidere il popolo greco, ma è comunque la linea che ha prevalso. Anche il presidente del consiglio europeo, Donald Tusk, aveva dichiarato che l’Europa vuole aiutare la Grecia, ma che non si può aiutare Atene “contro la sua volontà”, quindi “aspettiamo il risultato del referendum”. In assenza di una proroga sono a grande rischio di fallimento le banche, bisognerà adesso vedere se la Bce deciderà di concedere ulteriori fondi di emergenza oppure staccare la spina.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
INDONESIA

Sisma di 6.5 a Giava: morti e crolli

L'epicentro a 92 km dalla superficie: panico e gente in strada. Non è ancora chiara l'entità dei danni
No Tav da Eataly - © Il Giornale
MILANO

Assalto No Tav contro Eataly

50 attivisti spintonano i camerieri e urlano: "Studiare e lavorare è un ricatto"
La Suprema Corte australiana
AUSTRALIA

Rapporto sulla pedofilia, "una tragedia nazionale"

Presentate 409 raccomandazioni tra cui quella di rivedere il segreto della confessione e il celibato dei preti
Joe Biden
AUDIZIONI AL COPASIR

"Nessuna ingerenza russa": 007 italiani smentiscono Biden

L'ex vicepresidente Usa parlava di interferenze nella campagna per il referendum costituzionale
Assemblea regionale siciliana
PRESIDENZIALI ARS

Deficit di un voto, Micciché sfiora la nomina

Doppia fumata nera: rinviata a domani l'elezione del presidente dell'Assemblea siciliana
Calcio, Italia vs Spagna
MONDIALI RUSSIA 2018

Fuori la Spagna, dentro l'Italia

Per la Fifa le ingerenze del governo spagnolo possono essere sanzionate con l'esclusione della Roja dalla fase finale del...
Shopping natalizio per le vie di Milano
NATALE | COLDIRETTI

Il 39% degli italiani spenderà la tredicesima in regali

Ogni famiglia spenderà in media 528 euro tra cibo, viaggi e divertimento
Turista al Colosseo
MIBACT

Al via Passeggiate Fotografiche Romane

Dal 15 al 17 dicembre lungo 5 percorsi capitolini