MARTEDÌ 13 AGOSTO 2019, 16:30, IN TERRIS

RUSSIA

Esplosione a Nenoksa: sospetta attività radioattiva

Livelli di radiazioni incrementati di 20 volte a Severodvinsk

DM
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
L'esplosione di Nyonoksa
L'esplosione di Nyonoksa
C

inque morti nell'esplosione di Nyonoksa, dove un centro studi per la realizzazione di testate missilistiche è saltato in aria alcuni giorni fa, aprendo una concatenazione di eventi che sembra prestarsi a scenari ben diversi da quelli ipotizzati finora. Perché dopo l'esplosione, avvenuta nei pressi della città di Arcangelo, è arrivato un singolare allarme di Greenpeace, secondo la quale il livello di radiazioni della vicina città di Severodvinsk, sarebbe aumentato di almeno 20 volte sopra gli standard ritenuti normali, pur tenendosi nei limiti del sostenibile. Un'allerta non confermata ufficialmente ma che, allo stesso modo, non è stata nemmeno ignorata visto che la popolazione civile è stata invitata a non uscire di casa e che, per fronteggiare un'eventuale esposizione a sostanze radioattive, è iniziato un frenetico rifornimento di iodio. Le autorità, peraltro, hanno disposto l'interruzione della navigazione marittima lungo il tratto di costa di Mar Bianco più vicina al luogo dell'incidente, segno che l'incremento del livello di radiazioni qualche preoccupazione la sta destando e non solo in via ufficiosa.


Il sospetto reattore nucleare

Il tutto resta per ora nel campo delle ipotesi anche se, nei giorni scorsi, il ricercatore del Centro James Martin per gli studi sulla non proliferazione, Jeffrey Lewis, aveva analizzato l'incidente (che nella versione ufficiale è stato attribuito a un test andato male su un reattore, parlando della manutenzione di una fonte isotopica di energia per un motore a combustibile liquido") spiegando che il missile in questione sarebbe stato un 9M730 "Burevestnik", indicato come a propulsione nucleare. Lo stesso ricecatore inoltre, citando i media locali aveva parlato della presenza davanti alla costa di Severodvinsk della Serebrjanka, una rompighiaccio utilizzata per il recupero di rifiuti radioattivi che, secondo quanto ipotizzato da alcune testate, si sarebbe trovata in quella zona proprio per tirare in secca il missile in seguito al fallimento del test.


Spiegazioni insufficienti

In sostanza, l'ipotesi è che dietro l'incidente di Nenoksa vi sia stato il tentativo di sperimentare un missile a propulsione nucleare e che, in seguito all'esplosione accidentale, vi sia stata una dispersione di scarti radioattivi. Una supposizione al momento ma il mancato chiarimento da parte delle autorità non ha contribuito a sgonfiare i sospetti né a spegnere l'agitazione della città in questione. Anche perché, solo pochi giorni prima, un altro incidente si era verificato a bordo del sottomarino Losharik, sul quale era in programma un test su un drone subacqueo e, anche in quel caso, le spiegazioni erano state ritenute insufficienti.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Veronica Panarello
LA SENTENZA

Omicidio Loris, confermati 30 anni a Veronica Panarello

La Cassazione ha ritenuto valide le motivazioni del processo di Appello. Il bimbo fu ucciso il 29 novembre 2014
Uno dei box di Fondazione Ania presso il Teatro Massimo di Palermo
PREVENZIONE

Da Torino a Roma, visite gratis in piazza

Controlli medici gratuiti per diffondere i corretti stili di vita
La Corte di Cassazione
ROMA

Cassazione: ok a referendum su legge elettorale

Adesso la parola passa alla Consulta che dovrà prendere una decisione entro il 21 gennaio 2020
treno merci
PISA

Ragazzo travolto da un treno

Sull'episodio indaga la Polfer di Pisa, insieme alla polizia scientifica
LOMBARDIA

Violenta la moglie con amici

Un 40enne organizza uno stupro di gruppo ai danni della donna; i due si stavano separando.
Open Arms
MEDITERRANEO

Migranti, 73 persone salvate da Open Arms

A bordo della nave ong anche 24 minori non accompagnati. Altri 125 imbarcati su Ocean Viking
CAMPANIA

Donna si incatena davanti Tribunale: arrestate mio figlio

Il giovane tossicodipendente e pregiudicato è stato arrestato dopo che stava tentando di far saltare in aria la casa della...
L'ex ministro dell'Interno, Matteo Salvini, e la nuova ministra al Viminale, Luciana Lamorgese - Foto © Vantiy Fair
MIGRANTI

Multe più basse alle Ong e protezione umanitaria: Lamorgese cambia il dl sicurezza

La ministra dell'Interno annuncia: "Pronto entro Natale"
Violenza sulle donne
DIOCESI DI MONREALE

Convegno contro la violenza sulle donne

Il prossimo 25 novembre, nel Palazzo Arcivescovile. Nell'occasione, sarà presentato il libro "Donne...
Una spa alpina
SPORT E NATURA

Belpaese a misura di trekking

Boom di viaggi relax in località naturalistiche. Venerdì 29 novembre la presentazione al Coni della guida...
carabinieri
FERRARA

Nonna uccisa a mani nude dal nipote

Una donna di 71 anni è stata uccisa dal proprio nipote all'interno di un'auto
IL PUNTO

La politica del tutto contro tutti

L’Ex Ilva, la riforma del fondo salva Stati e la manovra i temi che incendiano il dibattito politico