MERCOLEDÌ 03 MAGGIO 2017, 10:54, IN TERRIS

Erdogan a Bruxelles: "Stop ai negoziati se non aprite nuovi capitoli"

Il presidente turco: "Prima mantenete le vostre promesse, poi potremo sederci a un tavolo"

EDITH DRISCOLL
Erdogan a Bruxelles:
Erdogan a Bruxelles: "Stop ai negoziati se non aprite nuovi capitoli"
"Non c'è altra soluzione se non aprire quei capitoli che non avete aperto fino a oggi. Se li aprite, bene. Se non li aprite, arrivederci". Forte della (sia pur contestata) vittoria al referendum sul presidenzialismo, Recep Tayyip Erdogan torna a rivolgersi all'Unione europea con toni duri, lasciando presagire un abbandono delle trattative per l'ingresso nel "Club dei 28". "Prima, dovete occuparvi di questi capitoli, dovete mantenere le vostre promesse. Dopo potremo sederci a un tavolo. Altrimenti non avremo più nulla di cui discutere", ha detto ai vertici di Bruxelles, mentre i suoi deputati lo accoglievano in pompa magna dopo 979 giorni da "esiliato": è il primo effetto del presidenzialismo, che gli ha permesso di tornate a iscriversi al suo partito, di cui tra 20 giorni sarà nuovamente incoronato leader in un congresso straordinario.

Un "arbitro-giocatore", accusa l'opposizione laica del Chp, denunciando "una sospensione di fatto dell'ordine costituzionale in Turchia". Mentre il ministro degli Esteri, Mevlut Cavusoglu, annuncia un "grande vertice" con l'Ue dopo il summit Nato di fine maggio, che al momento non trova conferme da Bruxelles, Erdogan torna anche a minacciare uno stop all'accordo sui migranti, assicurando che "la Turchia non è il portiere" dell'Ue.

In questi giorni Erdogan è a Sochi per un faccia a faccia con l'alleato ritrovato Vladimir Putin. Sul tavolo, ha fatto sapere il Cremlino, ci sarà "ovviamente" la crisi siriana, proprio mentre ad Astana inizia il nuovo round negoziale per rafforzare la tregua, sempre nel formato trilaterale con l'Iran. Ma in agenda, dopo la firma dell'accordo sul Turkish Stream nell'incontro di ottobre a Istanbul, ci sarà anche un rafforzamento dei rapporti bilaterali, dal turismo al commercio, fino al capitolo strategico della difesa. La Turchia, secondo esercito della Nato, potrebbe acquistare dalla Russia il sistema antiaereo S-400, per una cifra che la stampa di Mosca stima in almeno 2 miliardi di dollari. Un accordo che segnerebbe un nuovo, deciso spostamento a est dell'asse di Ankara.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Alessandro Di Battista
LA DECISIONE

Di Battista lascia: "Ma resto nel M5s"

Uno dei maggiori leader pentastellati esce dai palazzi: "Voglio scrivere e girare il mondo". E i militanti già...
Alessio Cerci in azione
SERIE A

Okwonkwo-Donsah rimontano il Verona: il Bologna respira

Il monday-night va ai felsinei: scaligeri avanti due volte ma rimontati e superati. E' il quinto k.o. di fila
Sede dell'Ema
UNIONE EUROPEA

Milano beffata: l'Ema va ad Amsterdam

Pari al ballottaggio. La capitale olandese prevale nel sorteggio. L'Eba a Parigi
Cateno De Luca
SICILIA

Domiciliari revocati a Cateno De Luca

Per il deputato regionale resta il divieto a ricoprire ruoli apicali negli enti coinvolti nell'inchiesta
Angela Merkel
GERMANIA|CRISI POLITICA

L'ultra-destra: "Merkel se ne vada"

Saltata la trattativa con i liberali. Fallisce il sogno del governo "Giamaica"
Uhuru Kenyatta
KENYA

Confermata l'elezione di Kenyatta

La Corte Suprema ha respinto i ricorsi dell'opposizione. Si temono nuove violenze
Jana Novotna con il trofeo vinto a Wimbledon, nel 1998
TENNIS

Addio a Jana Novotna, la regina del doppio

La tennista ceca si è arresa al canrco a 49 anni. In carriera una vittoria a Wimbledon nel singolo, nel 1998
Domenica Rita Adriana Bertè (Mimì) alias Mia Martini
TRIBUTO

Mantova ricorda Mia Martini: quest'anno avrebbe compiuto 70 anni

La direzione artistica è affidata a Mimmo Cavallo