SABATO 08 OTTOBRE 2016, 10:58, IN TERRIS

Elezioni in Marocco: in netto vantaggio il partito islamico Giustizia e Sviluppo

E' quanto emerge dai risultati parziali dopo il conteggio del 90 per cento delle schede

EDITH DRISCOLL
Elezioni in Marocco: in netto vantaggio il partito islamico Giustizia e Sviluppo
Elezioni in Marocco: in netto vantaggio il partito islamico Giustizia e Sviluppo
Ieri il popolo marocchino si è recato alle urne per le elezioni politiche. L’affluenza è stata del 43 per cento, pari a circa 6,7 milioni di elettori su 15,7 milioni di votanti. Dai primi sondaggi, il partito islamico Giustizia e Sviluppo (Pjd) sarebbe in netto vantaggio. E' quanto emerge dai risultati parziali annunciati dal ministero dell’Interno di Rabat, dopo il conteggio del 90 per cento delle schede. Gli islamisti moderati - nonostante un calo rispetto al 2011 - avrebbero ottenuto 99 seggi sui 395 della Camera dei rappresentanti; cinque anni fa, ne avevano conquistati 107.

Non molto distanti i liberali di centrosinistra di Tradizione e Modernità (Pam), i principali avversari del Pjd. Il Pam ha ottenuto 80 seggi, raddoppiando il risultato del 2011 quando si erano fermati a soli 47. Debacle per il partito conservatore di al Istiqlal, piazzatosi solo al terzo posto con 31 seggi, circa la metà rispetto ai 60 deputati del 2011. Non pervenuti i risultati relativi all’Unione socialista delle forze popolari, partner di governo del Pjd. I dati completi entro la giornata di oggi.

Mohamed Assad, ministro dell'Interno, ha assicurato che l'elezione si è svolta correttamente e in modo trasparente, respingendo le accuse di Pam e Pjd su presunte irregolarità.

“Il popolo marocchino ha votato il massa per il Pjd. Abbiamo dimostrato oggi che siamo seri e affidabili (...) e fedeli alle istituzioni, soprattutto alla monarchia”, ha dichiarato a caldo il premier Abdel Ilah Benkirane, forte dei primi risultati. Il politico aveva promesso di ritirarsi dalla scena politica in caso di sconfitta.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La Bibbia su smartphone
GERMANIA

In un'App la nuova traduzione della Bibbia

La versione in tedesco della Sacra Scrittura è gratuita per iOs e Android
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Medico in corsia (repertorio)
SCIOPERO DEI MEDICI

A rischio 40 mila interventi chirurgici

Incrociano le braccia in 134 mila. Lorenzin: "Sono al loro fianco"
La bandiera del Puerto Rico
I LEADER RELIGIOSI DEL PUERTO RICO

"Stop all'aumento delle tasse o la ripresa sarà impossibile"

Cattolici ed evangelici in una lettera al Congresso Usa: "Non siamo cittadini di serie b"
Catalani al voto (repertorio)
CATALOGNA

Sondaggi incerti: sul voto peserà il dato dell'affluenza

Si recherà alle urne l'82% dei cittadini e questo potrebbe spostare gli equilibri
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
prostitute
PROSTITUZIONE

Cisl Campania contro la tratta

Una conferenza a Napoli per promuovere strumenti di contrasto al fenomeno