MERCOLEDÌ 10 GIUGNO 2015, 15:43, IN TERRIS

EGITTO: SVENTATO ATTACCO SUICIDA A LUXOR, 4 FERITI

L'obiettivo dei terroristi era il gruppo di turisti presenti nell'area archeologica, ma l'immediato intervento delle forze di sicurezza ha permesso di evitare una strage

HORTENSIA HONORATI
EGITTO: SVENTATO ATTACCO SUICIDA A LUXOR, 4 FERITI
EGITTO: SVENTATO ATTACCO SUICIDA A LUXOR, 4 FERITI
Una bomba è esplosa vicino al Tempio di Karnak a Luxor, in Egitto. Dalle prime informazione non ci sarebbero vittime se non gli stessi assalitori che sono stati uccisi nello scontro a fuoco con le forze dell'ordine. L'ordigno è stato collocato all'ingresso del parcheggio dell'area archeologica, a non più di 500 metri dal tempio antico.

Il ministero della Sanità del Cairo ha segnalato quattro feriti, tra questi ci sarebbe un agente di polizia. Gli altri visitatori sono stati condotti dalle guardie in un luogo isolato garantendo così la loro sicurezza. Il Paese è al centro di numerosi attacchi da quando l'esercito ha destituito e arrestato il presidente Mohamed Morsi nel 2013 e, sotto il comando dell'attuale capo di Stato, ha avviato una dura campagna di repressione contro i sostenitori del suo predecessore.

Il grande complesso templare situato sulla riva orientale del Nilo, era già finito nel mirino dei terroristi nella strage del 1997. L'attacco avvenne di mattina ad opera di militanti del Gruppo Islamico e della Jihad Taliat al-Fath e gli assalitori, camuffati da membri delle forze di sicurezza, uccisero 62 persone, per la maggior parte turisti stranieri. Tra questi vi furono molte donne mutilate a colpi di machete, un bambino britannico gravemente ferito, così come 5 coppie di giapponesi in luna di miele. Il gruppo, composto da sei terroristi, riuscì a mettersi in fuga ma dopo alcuni giorni dal massacro la polizia ne ritrovò i corpi senza vita in una caverna, dove apparentemente sembra si siano suicidati.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'incendio al Cameron House Hotel in Scozia
SCOZIA

Fiamme in un hotel di lusso: 2 morti

Le fiamme hanno distrutto una grande porzione della struttura turistica
Incendio in una fabbrica in India
INCIDENTI SUL LAVORO IN INDIA

Mumbai, rogo in una fabbrica di dolci: 12 morti

Il calore sprigionato dal rogo ha causato un rapido cedimento di parte della struttura
Altero Matteoli
POLITICA IN LUTTO

Morto l'ex ministro Matteoli

Fatale un incidente all'altezza di Capalbio. Cordoglio nel mondo delle istituzioni
Pier Carlo Padoan
CASO BANCHE

Padoan: "Mai autorizzati colloqui dei ministri"

Il titolare del Mef: "Sugli istituti di credito la responsabilità è di via XX Settembre"
Il premier austriaco Sebastian Kurz
AUSTRIA

Il governo Kurz giura tra le proteste

L'esecutivo sostenuto dall'ultradestra dell'Fpoe entra in carica. Manifestazioni a Vienna
Luigi Di Maio
ELEZIONI

Di Maio apre alle alleanze

Il candidato premier M5s non esclude coalizioni: "Il 40% o governiamo con chi ci sta"
Marco Orsi e Luca Dotto
NUOTO | EUROPEI

Dotto, Orsi, Sabbioni: a Copenaghen brillano le stelle azzure

L'Italia vince la classifica per nazioni del torneo continentale di vasca corta con 959 punti
Un tunisino durante le proteste del 2011
PRIMAVERE ARABE

La Tunisia celebra la "rivoluzione dei gelsomini"

Sette anni fa scoppiava la rivolta che portò alla caduta di Ben Ali
I due presunti assassini: Raffaele Rullo e Antonietta Biancaniello
OMICIDIO LA ROSA

Il presunto killer: "Non sono stato io"

La madre ha dichiarato di aver fatto tutto da sola
Jacqueline de la Baume Dürrbach, Il cartone del Guernica esposto in Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani, Roma
PICASSO

In mostra "Guernica icona di pace"

Alla Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani dal 18 dicembre al 5 gennaio 2018