DOMENICA 02 AGOSTO 2015, 14:55, IN TERRIS

EGITTO, RIMANDATO PER LA DECIMA VOLTA IL PROCESSO AI GIORNALISTI DI AL JAZEERA

La sessione prevista per oggi è stata annullata a causa dei problemi di salute del giudice Hasan Farid

AUTORE OSPITE
EGITTO, RIMANDATO PER LA DECIMA VOLTA IL PROCESSO AI GIORNALISTI DI AL JAZEERA
EGITTO, RIMANDATO PER LA DECIMA VOLTA IL PROCESSO AI GIORNALISTI DI AL JAZEERA
E' stato rimandato per la decima volta in Egitto il verdetto del nuovo processo contro i tre giornalisti di al Jazeera -Mohamed Fahmy, di nazionalità egiziana e canadese, Baher Mohamed, egiziano, e Peter Greste, australiano, accusati di aver appoggiato i Fratelli musulmani diffondendo notizie false. La sessione, prevista per oggi, è stata rinviata al prossimo 29 agosto. Secondo le autorità la ragione del rinvio è dovuta ai problemi di salute del giudice Hasan Farid come già avvenuto lo scorso 30 luglio data ufficiale di inizio del processo d'appello contro i tre giornalisti. A fine giugno 2014, i giornalisti Mohamed Fahmy e Baher Mohamed, insieme al collega australiano Peter Greste, sono stati condannati a sette anni di carcere per aver trasmesso notizie false con l'intento di aiutare un'organizzazione terroristica affiliata ai Fratelli musulmani egiziani, gruppo bollato come "fuori legge" dalle autorità egiziane.

Nel quadro del processo contro i tre giornalisti altre undici persone sono state condannate in contumacia a 10 anni di carcere per le medesime accuse. Greste ha fatto rientro in Australia lo scorso febbraio, mentre i suoi due colleghi Fahmy e Baher stati rilasciati nelle settimane successive dopo aver trascorso 413 giorni di carcere. Fahmy, cittadino naturalizzato canadese che ha rinunciato alla cittadinanza egiziana nella speranza di essere rimpatriato come Greste, è stata rilasciato dopo il pagamento di una cauzione di 33 mila dollari in attesa del nuovo processo. Baher, giornalista con passaporto egiziano, è stato invece rilasciato senza cauzione.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il museo Must di Vimercate
MOSTRA

"Il Segno del '900": da Cezanne a Picasso, da Kandinskij a Fontana

Dal 16 dicembre 2017 all'11 marzo 2018 presso il Museo del territorio di Vimercate (MB)
Lo Sferisterio di Macerata
MACERATA OPERA FESTIVAL

Il Mof si tinge di "verde speranza"

Le opere: Flauto magico, Elisir d'Amore e Traviata degli specchi
Il luogo dell'esplosione
PRATI

Molotov contro un commissariato Ps

La bottiglia incendiaria ha colpito un vecchio furgone della polizia. Indagini in corso
INDONESIA

Sisma di 6.5 a Giava: morti e crolli

L'epicentro a 92 km dalla superficie: panico e gente in strada. Non è ancora chiara l'entità dei danni
No Tav da Eataly - © Il Giornale
MILANO

Assalto No Tav contro Eataly

50 attivisti spintonano i camerieri e urlano: "Studiare e lavorare è un ricatto"
Cristiani perseguitati
GERMANIA

Cattolici e protestanti contro i nazionalismi

Presentato a Berlino il rapporto ecumenico sulla libertà religiosa dei cristiani nel mondo