GIOVEDÌ 20 AGOSTO 2015, 10:40, IN TERRIS

EGITTO, ESPLODONO TRE BOMBE VICINO AL CAIRO: I BLACK BLOC RIVENDICANO L'ATTENTATO

L'attacco è avvenuto nelle prime ore del mattino presso la sede della Sicurezza nazionale a Shubdra El-Khema

HORTENSIA HONORATI
EGITTO, ESPLODONO TRE BOMBE VICINO AL CAIRO: I BLACK BLOC RIVENDICANO L'ATTENTATO
EGITTO, ESPLODONO TRE BOMBE VICINO AL CAIRO: I BLACK BLOC RIVENDICANO L'ATTENTATO
Nelle prime ore del mattino l'Egitto è stato sorpreso da un nuovo attentato. Ad essere colpita questa volta è la sede della Sicurezza nazionale a Shubdra El-Khema, nel governatorato di Qalyubiyya, a nord del Cairo. L'attacco è stato rivendicato su Facebook da un gruppo di black bloc egiziano: "In nome di Allah misericordioso, annunciamo la nostra piena e completa responsabilità per le esplosioni verificatesi poche ore fa".

Secondo l'emittente Tahrir le esplosioni sarebbero state tre e le persone feriti almeno 27, tra cui 6 agenti. Il ministro dell'Interno ha aggiunto che l'assalitore, dopo aver fatto saltare in aria il veicolo carico di esplosivo con un telecomando a distanza, si è allontanato in moto. L'Huffington Post ha spiegato che gli attentatori farebbero parte di un gruppo di ultras che ha partecipato alle proteste di massa contro il governo che nel 2013 portarono alla destituzione di Mohammed Morsi, l'ex presidente islamico.

In un comunicato i black bloc spiegano che l'attentato è una risposta alla detenzione di diverse persone che si trovano in carcere per reati "non penali" e che, in attesa di un processo, si trovano da tempo in carcere. Se venisse confermata questa versione, si tratterebbe del primo caso di attentato da parte di un gruppo anti-islamista contro un istituto dello Stato egiziano.

Inoltre l'assalto di questa mattina arriva a distanza di pochi giorni dall'approvazione da parte del presidente Abdel Fattah al-Sisi di un nuovo provvedimento che prevede la pena capitale per reati legati al terrorismo ma anche importanti sanzioni verso chi si macchia di tale crimine ricorrendo al web. Multe salate (dalle 200mila alle 500mila sterline egiziane) a quei giornalisti che contraddiranno la versione ufficiale data dal governo su qualsiasi attacco terroristico o operazioni lanciate contro i miliziani.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'esultanza del Milan al termine del match contro il Bologna
CALCIO | SERIE A

Frenano Roma e Napoli, sorride il Milan

Giallorossi e partenopei fermati sullo 0-0 da Chievo e Fiorentina. Primo successo per Gattuso, ok Udinese e Sassuolo
Monsignor Antonio Riboldi
NAPOLI

Addio a monsignor Riboldi, protagonista della lotta alla camorra

Il vescovo emerito di Acerra (Napoli) si è spento all'età di 94 anni
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
MATTARELLA

"Il rispetto dei diritti umani è il pilastro di una società giusta"

Il messaggio del presidente della Repubblica in occasione della Giornata mondiale per i diritti umani
Il Duomo di Milano
CONCERTO DI NATALE

Arie sacre in Duomo di Milano

In scaletta le più belle "Ave Maria" del reportorio classico
Spelacchio
NATALE A ROMA

"Spelacchio", l'albero più sbeffeggiato sui social

L'abete di Piazza Venezia è considerato uno dei peggiori che Roma Capitale abbia mai avuto
La Stazione spaziale internazionale
MICRORGANISMI IN ORBITA

Trovati batteri terrestri all'interno della Stazione Spaziale

Sono stati portati in orbita dagli astronauti