MERCOLEDÌ 06 GIUGNO 2018, 18:50, IN TERRIS


SPAGNA

Ecco la squadra di Sanchez, sarà un "governo rosa"

Probabili almeno 10 donne nell'esecutivo, molte in ministeri chiave. Remore catalane per Josep Borrell agli Esteri

REDAZIONE
Pedro Sanchez
Pedro Sanchez
A

qualche ora appena dall'annuncio del nuovo esecutivo spagnolo guidato da Pedro Sanchez, è stato diramato dalla stampa iberica quello che dovrebbe essere l'elenco (al momento parziale) dei probabili futuri ministri. E, scorrendo i nomi presenti in lista, appare chiaro che si tratterà di un governo dalle forti tinte rosa: almeno 10 saranno le donne che faranno parte della squadra di Sanchez, la maggior parte delle quali collocate in ministeri chiavi. Anche la vicepremier, stando ai quotidiani spagnoli, sarà una donna: dovrebbe trattarsi di Carmen Calvo che, assieme a questo ruolo, ricoprirà anche quello di ministro dell'Uguaglianza. Dicasteri di spessore anche per Nadia Calvino (all'Economia) e Maria Jesus Montero (alla Finanza), mentre Carmen Monton e Dolores Delgado dovrebbero ricoprire, rispettivamente, le cariche di ministro della Sanità e della Giustizia.


Governo rosa

Non è una novità che nell'esecutivo spagnolo vi sia una forte presenza femminile, a fronte di una tradizione paritaria avviata dal governo Zapatero (2004) la quale, tuttavia, non è stata proseguita (nemmeno sulla linea del 50-50, scatenando non poche polemiche) dal successivo esecutivo guidato da Mariano Rajoy. Il governo Sanchez sembrerebbe dunque orientato a riprendere la linea del suo collega di partito Zapatero, riportando nella squadra dirigente del Paese un'elevata componente rosa. Ma non solo per la presenza di donne potrebbe distinguersi il nuovo governo del segretario del Psoe: il dicastero della Scienza, infatti, dovrebbe essere affidato all'astronauta dell'Esa Pedro Duque, attualmente docente presso la Universidad Politecnica de Madrid e, nel 2003, protagonista di un breve soggiorno presso la Stazione spaziale internazionale.


Polemica su Borrell

Qualche polemica sembra destinata a nascere per la probabile nomina dell'ex presidente dell'Europarlamento Josep Borrell al ministero degli esteri. Già ministro dei Lavori pubblici, Trasporti e Ambiente nei governi di Felipe González che guidò la Spagna per quattro mandati tra il 1982 e il 1996, Borrell è stato alla presidenza del Parlamento di Strasburgo dal 2004 al 2007. La sua nomina sembrerebbe aver provocato qualche dissenso sul fronte indipndentista catalano in quanto Borrell, in occasione del referendum indetto da Puigdemont, si era schierato contro il separatismo della Regione, partecipando peraltro a numerose manifestazioni pro-unità. A tal proposito, il presidente del Parlament, Quim Torra, ha parlato della sua (probabilissima) nomina agli Esteri come di "una pessima notizia", riferendosi alla sua aperta discordanza col progetto independista nonché alla sua appartenenza al fronte unionista del Partito socialista catalano.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Fedeli in piazza San Pietro
PIAZZA SAN PIETRO

Il testo integrale dell'Angelus del Papa

Il Pontefice ha commentato il Vangelo sulle Nozze di Cana
Soccorritori al lavoro
SPAGNA

Bimbo nel pozzo: è corsa contro il tempo

Scavata la metà del tunnel parallelo che potrebbe salvare la vita al piccolo Julen
Donald Trump
USA

Shutdown: arriva la proposta di Trump

Estensione della tutela per i "Dreamer" in cambio dei fondi per il muro al confine col Messico
Alunni col grembiule

Grembiuli e civismo

La proposta del ministro Salvini, di obbligare gli alunni fino alle medie di indossare grembiuli durante le lezioni di...
Naufragio nel Mediterraneo
MIGRANTI

Almeno 170 morti in due naufragi

Un gommone affondato ieri: 117 dispersi. L'Unhcr: "Morte altre 53 persone". Ramonda: "Potenziare viaggi sicuri...
Don Luigi Sturzo

Il messaggio di don Sturzo "agli uomini liberi e forti"

Riportiamo il commento di un nostro lettore che ci ha inviato il suo contributo: "Gentile direttore. Il...
Roma-Torino 3-2. L'esultanza di Nicolò Zaniolo, il migliore in campo - Foto © Twitter
SERIE A

La Roma segna, soffre e vince: Toro domato

I giallorossi superano 3-2 i granata: Zaniolo e Kolarov nel primo tempo, Rincon e Ansaldi nella ripresa. Decide El Shaarawy
Pattuglia della Polizia
BRESCIA

Quattro ragazzini in fuga scomparsi da giorni

Non si tratterebbe di un allontanamento dovuto a situazioni familiari complesse
Mons. Paolo Giulietti
LA NOMINA

Mons. Giulietti nuovo arcivescovo di Lucca

Papa Francesco sceglie l'attuale vescovo ausiliario di Perugia-Città della Pieve. Bassetti: "Un riconoscimento...
Jose Javier Salvador Calvo nel 2003, il giorno dell'arresto
TERUEL (SPAGNA)

Uxoricida uccide la nuova compagna e si suicida

Jose Javier Salvador Calvo aveva già scontato 15 anni di carcere per l'omicidio della moglie
Scarpa contraffatta con l'etichetta asportabile
ANAGNI (FR)

Contraffazione: sequestrate 140mila paia di scarpe

Materiali di scarsa qualità e riproducenti illecitamente diversi modelli del marchio Nike
Il Papa in udienza con i delegati luterani finlandesi - Foto © Vatican Media
UDIENZA AI LUTERANI FINLANDESI

Il Papa: "Preghiera ed ecumenismo, impegni non rimandabili"

Il Santo Padre riceve i delegati finlandese: "E' nell'annuncio del Vangelo che ritroviamo il nostro cammino...