LUNEDÌ 06 LUGLIO 2015, 16:15, IN TERRIS

DROMBOVSKIS SUL GREFERENDUM: "LA VITTORIA DEL NO ALLONTANA ATENE DALL'EUROPA"

Non chiude alla possibilità di nuovi negoziati, ma accusa il governo greco di non aver saputo gestire la situazione di crisi nonostante gli aiuti

CLAUDIA GENNARI
DROMBOVSKIS SUL GREFERENDUM:
DROMBOVSKIS SUL GREFERENDUM: "LA VITTORIA DEL NO ALLONTANA ATENE DALL'EUROPA"
Forte la reazione dell’Europa dopo i risultati del greferendum: dopo la vittoria del “No”, la canceliera Angela Merkel è corsa in Francia dal presidente Hollande, il ministro delle finanze greco ha rassegnato le sue dimissioni, e sono state dure le parole del vice presidente della Commissione Ue, Vladis Dombrovskis. Secondo lui infatti un tale esito allarga il divario esistente tra Atene e gli altri paesi della zona euro. Non ha intenzione di chiudere la porta a una ripresa della trattativa, ma vede sviluppi difficili nella crisi.

“La Commissione europea prende atto del risultato del referendum di ieri in Grecia. – ha affermato Dombrovskis – Rispettiamo la scelta democratica del popolo greco, ma la vittoria del ‘no’ sfortunatamente allarga il divario tra la Grecia e gli altri Paesi della zona euro”. Ha concluso poi dicendo che Atene ha perso troppo tempo e troppe opportunità. Nonostante ciò “la Commissione è pronta a continuare il suo lavoro con la Grecia”, ma, ha chiarito, la Commissione non può negoziare un nuovo programma senza un mandato dell’Eurogruppo.

Il vice presidente accusa poi il governo Tsipras di non essere stato in grado di sfruttare l’estensione del programma di bailout del Paese “per produrre una strategia credibile per uscire dalla crisi”, oltre che riguadagnare stabilità finanziaria e tornare alla crescita economica. Infatti, sostiene Dombrovskis, “l’Europa è stata al fianco del popolo greco lungo la crisi. I contribuenti europei hanno offerto un’assistenza finanziaria senza precedenti. Dal 2010 sono stati versati 184 miliardi di euro”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il Papa incontra Acr
AZIONE CATTOLICA RAGAZZI

Il Papa: "Fissate l'obiettivo sulle periferie"

Udienza del Pontefice ad Acr: "Siate buoni fotografi della realtà che vi circonda"
Il cardinale Camillo Ruini
BIOTESTAMENTO

Card. Ruini: “Così si apre all’eutanasia”

Il porporato intervistato su Repubblica
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau
Paolo Gentiloni e Maria Elena Boschi in una foto d'archivio
BRUXELLES

Gentiloni difende il ministro Boschi

Il premier: "Ha chiarito, sarà candidata Pd"
Rahul Gandhi
INDIA

Rahul Gandhi è il leader del Partito del Congresso

Nipote di Indira, succede alla madre, l'italo-indiana Sonia
Il Muro del Pianto
GERUSALEMME

La Casa Bianca: "Il Muro del Pianto è parte di Israele"

Fonti dell'amministrazione: "Impensabile uno scenario diverso". Scontri e morti nella regione