DOMENICA 19 APRILE 2015, 001:00, IN TERRIS

DICIANNOVE MORTI IN TANZANIA NEL CROLLO DI UNA MINIERA D'ORO

Almeno un centinaio i minatori intrappolati, si teme che il bilancio delle vittime sia destinato ad aumentare

MILENA CASTIGLI
DICIANNOVE MORTI IN TANZANIA NEL CROLLO DI UNA MINIERA D'ORO
DICIANNOVE MORTI IN TANZANIA NEL CROLLO DI UNA MINIERA D'ORO
Almeno 19 minatori sono morti e molti sono rimasti intrappolati nella notte tra giovedì e venerdì in una miniera d'oro nella regione di Kahama, in Tanzania, nell’Africa orientale. Lo riportano i media internazionali spiegando che la polizia teme un bilancio più grave poiché molti minatori sono rimasti sepolti vivi nell'incidente causato da una frana. “Abbiamo recuperato 19 corpi. Di solito però ogni giorno scendono nella miniera circa un centinaio di minatori”, ha spiegato il capo della polizia regionale.

La notizia è stata diffusa sabato dalle autorità locali. La miniera d’oro coinvolta nella frana, che ne ha provocato un collasso delle strutture interne, è una delle principali della regione di Msalala, noto distretto esportatore del prezioso metallo. La Tanzania, infatti, è il quarto più grande produttore di oro in Africa, e il metallo prezioso è uno delle principali entrate di valuta estera del Paese.

La vita dei minatori - spesso minorenni - delle miniere tanzaniane è stata denunciata nel rapporto dell'Human Rights Watch "Toxic Toil: Child Labor and Mercury Exposure in Tanzania's Small-Scale Gold Mines". Il report si basa sulla realtà di 11 siti minerari a Geita, Shinyanga e Mbeya, e sulle interviste a oltre 200 persone, tra cui 61 bambini operai. L'impiego di ragazzi nell'attività mineraria pericolosa è una delle forme di sfruttamento più frequenti. “Sulla carta, la Tanzania ha forti leggi che proibiscono il lavoro minorile nei siti minerari – ha dichiarato Janine Morna di Human Rights Watch - ma il governo fa troppo poco per farle rispettare”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Igor il
SPAGNA

Igor il "russo" accetta l'estradizione in Italia

Sarà consegnato dopo i processi per i tre omicidi commessi in territorio spagnolo
La locandina del film
STAR WARS

Il lato Chiaro e quello Oscuro de "Gli Ultimi Jedi"

Scelte coraggiose e azzardi, poesia ed errori pericolosi. Cosa pensiamo di Episodio VIII (SPOILER)
La tomba della regina Elena
IL RITORNO DEL RE

La salma di Vittorio Emanuele III è in Italia

Sarà sepolto a Vicoforte (Cuneo). Emanuele Filiberto: "Dovrebbe riposare al Pantheon"
Vittorio Emanuele III

Il ritorno del Re

Vittorio Emanuele III tornerà dall'esilio e la sua salma sarà trasferita da Alessandria...
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro
Reliquia della Beata Anna Maria Adorni
VATICANO

Presentato il nuovo documento sulle reliquie

Pubblicato dalla Congregazione delle Cause dei Santi