GIOVEDÌ 01 AGOSTO 2019, 09:56, IN TERRIS

RISCHIO CONTAGIO

Dengue: cresce l'allarme epidemia in Asia

La rivista Nature Microbiology: "Potrebbe arrivare anche nel nostro emisfero"

MARCO GRIECO
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Pazienti affetti dal virus Dengue al Dhaka Medical College Hospital in Bangladesh - Foto © Asia News Network
Pazienti affetti dal virus Dengue al Dhaka Medical College Hospital in Bangladesh - Foto © Asia News Network
L

stagione delle piogge, che imperversano in tutta l'area asiatica, sta ridisegnando la mappa della diffusione dell'epidemia dengue. Come sottolinea il portale AsiaNews, il Paese più colpito è il Bangladesh, dove nel mese di luglio sono stati registrati più di 5.500 casi. Da quest'anno, ammontano a 10.000 i malati e almeno 35 le vittime accertate. Anche il Laos è falcidiato dall'epidemia: stando a quanto ha reso noto il Centro nazionale del Laos per il Laboratorio e l'Epidemiologia, fino a oggi sono accertati ben 31 decessi su circa 14.000 casi di infezione: circa il doppio rispetto al 2018, anno in cui la dengue ha ucciso 19 persone ed infettato oltre 6.000. Tenendo alto l'allarme, il ministro della Salute del Paese, Bounkong Syhavong, ha dichiarato: "In questo periodo dell'anno, quando le persone si ammalano, dovrebbero sospettare che la causa sia la dengue e dovrebbero richiedere analisi del sangue all'ospedale".


Cos'è la dengue

Le zone asiatiche sono i contesti di maggiore diffusione della dengue perché colà sono presenti gli acquitrini, luoghi ottimali per la riproduzione delle zanzare. Il virus - in realtà si tratta di quattro serotipi - viene, infatti, trasmesso dalle zanzare dopo aver punto la persona infetta. Contagiata, la persona incuba il virus per circa una settimana, al termine della quale si verificano manifestazioni apparentamente influenzali, come vomito, nausea e febbre alta. L'aggressività del virus, oltre al suo contagio, porta alla completa disidratazione della persona fino al suo decesso. Allo stato attuale, sono in corso una serie di vaccini, ma la conoscenza del virus e del suo meccanismo è talmente recente che non sono ancora state approntate soluzioni efficaci. 


Emergenza in Bagladesh

Le testimonianze che vengono dal Bangladesh parlano di casi di contagio in aumento, a cui si unisce anche l'allarme psicosi dell'epidemia. Come riporta AsiaNews, in alcune strutture ospedaliere mancano i letti per i malati, mentre s'ignora l'entità dell'epidemia nelle zone rurali dove mancano i presidi sanitari. Nel frattempo, le autorità invitano i cittadini ad evitare le pozze di acqua stagnante e munirsi di zanzariere e repellenti. 


Un'epidemia in espansione

I recenti studi resi noti dalla rivista Nature Microbiology gettano un allarme nell'emisfero boreale. La probabilità di una significativa espansione del virus non è lontana, come testimonierebbero i focolai negli Stati Uniti orientali, sulla costa di Cina e Giappone e nell'entroterra australiano. Secondo quanto riportato dal quotidiano The New York Times, i ricercatori hanno stimato che, a livello globale, entro il 2080 potrebbero essere oltre due miliardi le persone a rischio di contagio, soprattutto gli anziani i bambini e i malati, soggetti fragili e, per questo, più esposti. Oggi, in tutto il mondo si registrano oltre 100 milioni di  casi di contagio da dengue con serotipi "aggressivi". 

Scenario di diffusione dell'epidemia di Dengue entro il 2080 - Foto © Nature Microbiology

 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
MILANO

Scontro bus-camion rifiuti: una donna in coma

Indaga la polizia locale, forse il mancato rispetto della precendeza all'origine dello schianto
La bandiera italiana sventola sul Palazzo del Quirinale, 30 maggio 2018 - Foto © Tony Gentile per Reuters

Italia senza previsioni

Il rapporto del CENSIS, la Fondazione presieduta dal sociologo cattolico Giuseppe De Rita, ha messo, come di consueto,...
Giuseppe Conte e Roberto Gualtieri
GOVERNO

Manovra, accordo su plastic e sugar tax

Una rinviata a luglio e ridotta dell'85%, l'altra a ottobre. Il premier: "Recessione scongiurata, non siamo il...

Adulti rottamati

Si tende a guardare il mondo dei giovani da parte degli adulti come se questi non fossero mai stati giovani. Se...
Il Papa riceve Joseph e Michelle Muscat in udienza privata nel giugno 2013 - Foto © Clifton Fenech per DOI
SANTA SEDE

Il Papa domani riceve Muscat

La visita del premier maltese sarà in forma strettamente privata.
Mario Sossi durante il rapimento
MAGISTRATURA

E' morto il giudice Mario Sossi: fu rapito dalle Br

Pubblico ministero nel processo alla XXII Ottobre: il suo sequestro durò oltre un mese
Il vertice di maggioranza
GOVERNO

Manovra, braccio di ferro sulle microtasse

Frizione Italia Viva-Pd, sospeso il vertice. Bellanova: "Con plastic e sugar tax si rischia il disastro occupazionale"
Pedoni solitari
53° RAPPORTO CENSIS

Italiani sempre più ansiosi e dipendenti da smartphone

Lo scenario politico odierno è affollato da "non decisioni"
Bimba in lacrime al nido
VARESE

Maltratta i bimbi e si apparta col compagno: maestra sospesa

"Guardati, fai schifo", "piangi che così ti passa" sono le frasi rivolte alle piccole vittime del...
Cristiani filippini in preghiera
FILIPPINE

Anno pastorale: "Ecumenismo, dialogo interreligioso e popoli indigeni"

Vescovi: "La Chiesa esorta i fedeli a collaborare con persone di altre religioni e culture per la pace"
Alluvioni e fiumi in piena in Burundi
METEO

Il maltempo mette in ginocchio il Burundi: già 28 morti

Nove Paesi dell'Africa orientale stanno subendo gli effetti delle piogge con frane e alluvioni
Volontarie della croce rossa e personale ospedaliero
SALUTE

Firmato accordo tra Croce rossa e Campus bio-medico

Le crocerossine, con la loro attività di volontariato, supporteranno l’attività infermieristica