GIOVEDÌ 17 SETTEMBRE 2015, 002:00, IN TERRIS

CRISI SIRIANA: LA PROSSIMA SETTIMANA FACCIA A FACCIA PUTIN NETANYAHU

Il primo ministro israeliano volerà a Mosca per avere chiarimenti sulla posizione della Russia. Nuove tensioni sulla Spianata delle Moschee

REDAZIONE
CRISI SIRIANA: LA PROSSIMA SETTIMANA FACCIA A FACCIA PUTIN NETANYAHU
CRISI SIRIANA: LA PROSSIMA SETTIMANA FACCIA A FACCIA PUTIN NETANYAHU
La crisi siriana e il ruolo giocato dalla Russia saranno al centro del vertice tra Benjamin Netanyahu e Vladimir Putin che si svolgerà a Mosca la prossima settimana. Lo ha annunciato il governo israeliano in una nota pubblicata oggi sul proprio sito web istituzionale. Inoltre, il primo ministro dello Stato ebraico - si legge ancora nella nota - "esprimerà le proprie opinioni riguardo alla minaccia che per Israele risulterebbe dall'invio di armamenti più moderni in Siria a causa della possibilità che questi vadano a finire nelle mani di Hezbollah o di altre organizzazioni terroristiche".

La notizia della visita di Netanyahu è stata confermata dal Cremlino. L'incontro, che si terrà il 21 settembre, avviene in un momento particolare per Israele. La Spianata delle Moschee continua a essere luogo di scontri tra polizia e attivisti palestinesi. Il premier ha sottolineato che Israele è impegnata a mantenere lo status quo della Spianata delle Moschee e che non permetterà che le visite degli ebrei al Monte del Tempio vengano interrotte dalle violenze dei rivoltosi.

"Combatteremo con ogni mezzo necessario contro sassaiole, bombe incendiarie e artigianali e nei confronti di chi lancia razzi per colpire civili o agenti di polizia", ha detto Netanyahu all'inizio della riunione. L'ufficio di gabinetto ha deciso un rafforzamento delle misure restrittive in diverse aree di Gerusalemme, e ha discusso cambiamenti alle regole d'ingaggio da parte delle forze dell'ordine e un aumento delle pene minime per reati come il lancio di pietre e bombe incendiarie, che durante gli scontri di questi giorni a Gerusalemme hanno causato la morte di un cittadino israeliano colpito mentre viaggiava nella sua auto, Alexander Levlovich.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Incendio in una fabbrica in India
INCIDENTI SUL LAVORO IN INDIA

Mumbai, rogo in una fabbrica di dolci: 12 morti

Il calore sprigionato dal rogo ha causato un rapido cedimento di parte della struttura
Pier Carlo Padoan
CASO BANCHE

Padoan: "Mai autorizzati colloqui dei ministri"

Il titolare del Mef: "Sugli istituti di credito la responsabilità è di via XX Settembre"
Luigi Di Maio
ELEZIONI

Di Maio apre alle alleanze

Il candidato premier M5s non esclude coalizioni: "Il 40% o governiamo con chi ci sta"
Marco Orsi e Luca Dotto
NUOTO | EUROPEI

Dotto, Orsi, Sabbioni: a Copenaghen brillano le stelle azzure

L'Italia vince la classifica per nazioni del torneo continentale di vasca corta con 959 punti
I due presunti assassini: Raffaele Rullo e Antonietta Biancaniello
OMICIDIO LA ROSA

Il presunto killer: "Non sono stato io"

La madre ha dichiarato di aver fatto tutto da sola
Jacqueline de la Baume Dürrbach, Il cartone del Guernica esposto in Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani, Roma
PICASSO

In mostra "Guernica icona di pace"

Alla Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani dal 18 dicembre al 5 gennaio 2018